QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

I tecnici del Soccorso Alpino bresciano si esercitano in Valle Sabbia

sabato, 24 maggio 2014

Agnosine – Arriva la bella stagione e il lavoro degli uomini del soccorso alpino aumenta. Per essere pronti ad affrontare gli interventi che possono diventare più frequenti, durante la bella stagione, con un numero maggiore di escursionisti e appassionati di montagna, il Soccorso alpino sta mettendo in atto una serie di esercitazioni e momenti di formazione che hanno la finalità di preparare al meglio i tecnici.soccorsoalpino

Domani, presso la sede del Centro operativo di Agnosine, si svolgerà un intervento simulato di ricerca di persone disperse, coordinato dal Cnsas – V Delegazione Bresciana, Stazione di Valle Sabbia, con la collaborazione del Gruppo cinofili Valle Sabbia e del Gruppo cinofili Protezione civile di Lumezzane. Si tratta di una esercitazione mirata a consolidare quei rapporti che in caso di intervento possano dare il massimo risultato nel più breve tempo possibile, consentendo a tutti i partecipanti di confrontarsi e di operare insieme.

L’organizzazione da parte del direttivo della Stazione di Valle Sabbia è stata concepita in modo da mettere in campo non solo la preparazione tecnica ma anche quella psicologica dei tecnici volontari: in gioco c’è la loro capacità organizzativa e di coordinamento delle operazioni, oltre alla loro partecipazione attiva, in una situazione in continua evoluzione ad alto contenuto operativo.

L’obiettivo principale del CNSAS è proprio quello di avere al proprio interno figure specifiche addestrate per operare in ambienti estremi e in situazioni particolarmente complesse, perché il Volontariato deve necessariamente coincidere con la professionalità: in montagna, come in grotta, la buona volontà non salva la vita, sono la competenza e la preparazione a fare la differenza.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136