QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giudicarie, nuova corsa bus sulla tratta Baitoni-Ponte Caffaro-Tione. Soddisfatto l’assessore Vaia

venerdì, 22 novembre 2013

Tione – E’ stata attivata da questa settimana una nuova corsa bus sulla tratta Baitoni – Ponte Caffaro – Tione. Si tratta di una corsa prevalentemente per gli studenti che devono recarsi a Tione dalla valle del Chiese, messa finalmente a disposizione da Trentino Trasporti per migliorare il servizio.Già dallo scorso anno un gruppo di genitori aveva palesato qualche problema di affollamento e di orario nel trasporto e aveva portato il problema all’attenzione della Comunità delle Giudicarie. Da lì l’inizio del confronto dell’assessore Gianpaolo Vaia con Trentino Trasporti e la Provincia per ricercare la migliore soluzione. “Ringrazio il dirigente del servizio Trasporti della PAT (Provincia Autonoma Trento) per la disponibilità dimostrata e per l’impegno con cui è riuscito a dare una risposta positiva ad un’istanza che proveniva dalle famiglie di una parte del nostro territorio – ha commentato l’assessore Gianpaolo Vaia -. È un traguardo che stavamo rincorrendo da tempo e per il quale ci siamo adoperati per dare risposta ai molti genitori che lamentavano grossi disagi nel trasporto dei loro figli. Sono le giuste risposte che possono alleviare i disagi di chi vive in periferia, per sentirsi un po’ meno in periferia”.

 LE DIFFICOLTA’

Una soluzione non facile soprattutto per le consistenti risorse economiche necessarie, ma che  Provincia autonomabus trentino di Trento è riuscita a trovare, dando risposta alle esigenze di spostamento di un numero sempre crescente di studenti provenienti dalla Valle del Chiese verso i plessi scolastici di Tione. Da questa settimana, ogni giorno, parte da Baitoni il bus aggiuntivo alle 6.52 e arriva a Tione alle 7.42, con un leggero anticipo sull’apertura delle scuole. “Un intervento che ha permesso di migliorare il servizio, sia per quanto riguarda il minor affollamento dei mezzi di trasporto, su cui molti ragazzi dovevano viaggiare in piedi, sia per il “migliore” orario di effettuazione, che permette ai ragazzi di partire una decina di minuti dopo- ha concluso l’assessore Vaia- e che in più ha permesso a Trentino Trasporti di svolgerlo mediante l’assunzione di un operatore part-time”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136