QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giro d’Italia, 8a tappa: Intxausti s’impone in salita a Campitello Maltese, Contador regge su Aru

sabato, 16 maggio 2015

Campitello Matese – Il corridore spagnolo Beñat Intxausti (MOVISTAR TEAM) ha vinto l’ottava tappa del Giro d’Italia 2015, da Fiuggi a Campitello Matese di 186km. Il corridore spagnolo Alberto Contador (TINKOFF SAXO) ha mantenuto la Maglia Rosa di leader della classifica generale. Sulla salita conclusiva il primo ad attaccare è stato Fabio Aru ai meno 4 dall’arrivo. Ai tentativi del sardo, però, hanno risposto i nomi più attesi: su tutti, uno straordinario Alberto Contador. L’ordine di arrivo degli uomini di classifica: Aru quarto a 35” dal primo, poi Contador, Porte e Uran, tutti con lo stesso tempo. Lo spagnolo ha guadagnato 2” sui rivali in virtù dell’abbuono di Sora.intxausti

ORDINE D’ARRIVO — 1. Benat INTXAUSTI (Spa, Movistar) 186 km in 4h.51’34”; 2. Landa (Spa) a 20”; 3. Reichenbach (Svi) a 31”; 4. Aru a 35”; 5. Contador (Spa); 6. Porte (Aus); 7. Uran (Col); 8. Cataldo; 9. Cunego a 45”; 10. D. Caruso a 45”.

CLASSIFICA GENERALE— 1. Alberto CONTADOR (Spa, Tinkoff-Saxo) 32h40’07”; 2. Aru a 4”; 3. Porte (Aus) a 22”; 4. Cataldo a 30”; 5. Landa (Spa) a 42”; 6. Kreuziger (R.Cec) a 1’; 7. Visconti a 1’16”; 8. Uran (Col) a 1’24”; 9. D. Caruso 1’34”; 10. Amador (Col) a 1’38”.

MAGLIE
MAGLIA ROSA – BALOCCO – Alberto Contador (TINKOFF SAXO)
MAGLIA ROSSA – ALGIDA – Elia Viviani (TEAM SKY)
MAGLIA AZZURRA – BANCA MEDIOLANUM – Beñat Intxausti (MOVISTAR TEAM)
MAGLIA BIANCA – EUROSPIN – Fabio Aru (ASTANA PRO TEAM)

DICHIARAZIONI E INTERVISTE
Il vincitore di tappa, Benat Intxausti:
“Ero in fuga con ottimi corridori. Ci sono stati molti attacchi sulla salita finale, ma il mio è quello che ha avuto successo. Cercavo una vittoria di tappa e sapevo che oggi sarebbe stata una buona occasione. Ho avuto buone gambe tutto il giorno. Ho aspettato a partire negli ultimi quattro chilometri, poi ho spinto al 100%. L’ammiraglia mi ha dato i tempi e io ho mantenuto fede nelle mie gambe. Amo il Giro, ora ho vinto due tappe e indossato per un giorno la Maglia Rosa. Mancano ancora molte tappe e spero che la squadra continui con il nostro momento positivo.”

La Maglia Rosa, Alberto Contador, ha detto:
“”La mia squadra stava lavorando molto bene in fronte al gruppo e ho visto l’opportunità di guadagnare due secondi al traguardo volante. Due secondi sono due secondi, si soffre molto per guadagnare due secondi in una cronometro. Sulla salita finale sapevo che Aru e Porte avrebbero attaccato e ho risposto ai loro attacchi. Non ero a mio agio in sella, si vedeva, ma è passata la giornata e sono felice. Vado a letto con il braccio immobilizzato e devo ricordarmi dell’infortunio senza fare fare movimenti bruschi. La cronometro potrebbe essere un momento difficile per me. Astana è molto forte ma credo che il tempo sia dalla mia parte.”

LA TAPPA DI DOMANI
Tappa n. 9 – BENEVENTO – SAN GIORGIO DEL SANNIO – 215km
Percorso
Tappa molto mossa che totalizza poco meno di 4.000m di dislivello complessivi. Prima parte ondulata e mossa nel Beneventano attraverso Pietrelcina, Benevento e Atripalda dove si entra in Irpinia e si affronta la lunga e pedalabile salita del Monte Termino, che precede quella più impegnativa di Colle Molella (Lago Laceno) e l’immissione nei continui saliscendi della zona di Lioni, Sant’Angelo dei Lombardi e Castelvetere sul Calore, fino ai 20km dall’arrivo dove si affronta la dura salita del Passo Serra che immette negli ultimi km della tappa. Da segnalare tratti di strada con manto usurato e a volte a carreggiata ristretta.

Ultimi km
Salita di Passo Serra impegnativa nella parte centrale, dove si incontrano pendenze a doppia cifra, seguita da una breve e veloce discesa che termina ai 5km dall’arrivo, ancora una breve risalita e un tratto cittadino prima del rettilineo finale al 3% (asfalto, lunghezza 600m, larghezza 7m).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136