Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Giovani e ludopatia: i carabinieri di Brescia incontrano gli studenti

giovedì, 12 aprile 2018

Brescia – Presso il teatro Sant’Afra di Vicolo dell’Ortaglia 4 di questo capoluogo in collaborazione tra il Comando Provinciale di Brescia, l’Associazione Non Solo Pensionati e l’Ufficio Scolastico Provinciale, si è tenuta una rappresentazione teatrale, messa in scena da attori non professionisti della citata associazione, sui pericoli della ludopatia nonché è stato trattato l’argomento ai circa 200 studenti di alcune scuole  secondarie (di I e II grado) della città.

ludoAi giovanissimi è stato spiegato il fenomeno del Gioco d’Azzardo Patologico (GAP), vera e propria malattia, le modalità di manifestazione e tutte le ripercussioni che questo stato di sudditanza può portare anche nelle relazioni personali e familiari. Obiettivo dell’ incontro è stato far capire che il pericolo della dipendenza da gioco d’azzardo può colpire chiunque, fin dalla giovane età, e come facilmente i giocatori patologici possano diventare le vittime predilette di usurai e delle organizzazioni criminali che dal gioco d’azzardo illegale ricavano ingenti profitti.

Molte le domande e particolarmente attenti i giovani, apparsi decisamente consapevoli del ruolo da protagonista destinati ad assumere nella società di domani.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136