QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Giornate FAI di Primavera: a Darfo Boario Terme un successo oltre le aspettative

martedì, 28 marzo 2017

Darfo – Sono stati oltre 3.500 i visitatori che hanno colto l’ opportunità di visitare palazzi, chiese e borghi  in quel di Darfo Boario Terme.

Affollatissimo il Palazzo Federici ora  Cemmi che, nel pomeriggio di ieri, registrava code di attesa per la visita che sfioravano l’ora. Nella due giorni più di 1.400 persone hanno goduto della visita guidata; anche se altrettanto interesse hanno raccolto le visite al borgo di Erbanno e alle due dimore di Gorzone (il Castello e Palazzo Piccinelli-Minini), così come le Chiese di Santa Maria del Restello (a Erbanno) e la Cappella Caritas interamente realizzata da Franca Ghitti.

Siamo molto soddisfatti delle presenze – dichiara l’assessore alla cultura Giacomo Franzoni – tra i visitatori abbiamo registrato molti camuni, ma siamo stati piacevolmente stupiti dall’alto numero di persone provenienti da altre provincie che hanno approfittato  di questa occasione per conoscere la Vallecamonica. Vorrei, quindi, ringraziare il FAI e la Delegazione di Brescia e la responsabile camuna per averci coinvolto e offerto questa possibilità di conoscere e far conoscere ancor meglio la ricchezza storica, artistica e culturale della nostra Città e della nostra Valle“.

Un plauso a tutti i volontari che hanno dato corpo all’iniziativa: dalle guide ai “banchettisti”; dalla protezione Civile a tutte le associazioni che ci hanno sostenuto e hanno condiviso con noi  lo sforzo organizzativo – conclude Franzoni – un lavoro di parecchi mesi che ha dato ben più dei frutti sperati. Grazie a tutti“.

A completare la soddisfazione, le note positive espresse dagli amanti dell’arte e del territorio venuti da fuori zona che hanno elogiato l’organizzazione e l’efficienza del territorio. Uno straordinario biglietto da visita per la stagione turistica che si sta aprendo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136