QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Gestione Parco dello Stelvio: anche la Regione Lombardia sollecita il Parlamento per l’intesa col Trentino

mercoledì, 19 marzo 2014

Aprica – Il consiglio regionale della Lombardia ha approvato una mozione bipartisan relativa alla gestione del Parco Nazionale dello Stelvio. In merito è intervenuto il firmatario e vicecapogruppo regionale della Lega Nord, Fabio Rolfi.stelvio1

“Il Parco dello Stelvio insiste per il 46% su territorio lombardo, ma in base alla legge attualmente in vigore Regione Lombardia non può sottoscrivere intese con lo Stato riguardanti la sua gestione. Si tratta del 2,5 della superficie complessiva della Lombardia, 60 mila ettari su cui la Regione non ha praticamente voce in capitolo. Non possiamo permettere che Regione Lombardia sia completamente esclusa dalla gestione del Parco più importante del Paese, senza dimenticare il fatto che per causa di giochini politici l’amministrazione del Parco è completamente paralizzata dal 2010, anno in cui si riunì per l’ultima volta il consiglio direttivo.”

“Nella mozione approvata dal Consiglio Regionale  - conclude Rolfi – è stata inserita la mia proposta di sollecitare i parlamentari eletti in Lombardia affinchè assumano iniziative legislative miranti a modificare il comma 515 della legge 147/2013 al fine di consentire la sottoscrizione dell’intesa con lo Stato anche da Regione Lombardia, al pari delle Province autonome di Trento e di Bolzano.” Nei giorni scorsi anche il Cai aveva chiesto decisioni rapide al Governo Letta schierandosi contro lo smembramento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136