QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Garda, le bellezze e i sapori della Valtenesi presentate a Expo. “Territorio ricco di tradizioni”

venerdì, 2 ottobre 2015

Desenzano del Garda –  ”L’enogastronomia e’ un elemento di attrattività e occasione di incontro e quindi grande risorsa anche per il turismo e Regione Lombardia e’ fortemente impegnata a sostenere e valorizzare questo settore”. Lo ha detto l’assessore al Commercio, Turismo e Terziario di Regione Lombardia, Mauro Parolini, a Pianeta Lombardia, padiglione di Regione a Expo, alla presentazione di ‘Valtenesi, bellezze e sapori del Garda’.

Oltre all’assessore regionale Mauro Parolini erano presenti sindaci e rappresentanti dei Comuni della Valtenesi, imprenditori dei settori dell’olio e del vino gardesani e il direttore del Consorzio Valtenesi, Carlo Alberto Panont.

TURISMO E’ ANCHE TRAMANDARSI TRADIZIONI - “Il turismo – ha proseguito l’parolini e gardaassessore – e’ anche tramandarsi le tradizioni, compresa quella culinaria, e la cultura, compresa quella immateriale dei modi di dire e di fare, che contribuiscono affare la nostra storia. Abbiamo risorse e capacita’, dobbiamo essere consapevoli del nostro valore e mettere in campo le nostre conoscenze: non siamo secondi a nessuno. E la Valtenesi, nell’ambito del Garda, ha grandi possibilità di crescita turistica”.

EVENTI – L’iniziativa ‘Valtenesi, bellezze e sapori del Garda’ comprende una serie di eventi organizzati dal Consorzio Valtenesi per promuovere l’area del Bresciano nota soprattutto per il Valtenesi Chiaretto Doc, un vino prodotto fin dall’epoca pre romana, e il Garda Bresciano Dop (Denominazione origine protetta), l’olio extra vergine di oliva noto fin dal Medioevo e apprezzato per il suo gusto anche da Catullo, Goethe e D’Annunzio.

IL VINO DOC DELLA VALTENESI - La Valtenesi e’ un’area Doc (Denominazione origine controllata) compresa tra Desenzano del Garda e Salo’, in provincia di Brescia. Il vitigno autoctono piu’ conosciuto e’ il Groppello, che rappresenta il principale patrimonio enoico del comprensorio al mondo: 400 ettari coltivati in quest’area.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136