QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Fondo strategico territoriale: gli interventi proposti in Paganella

mercoledì, 12 aprile 2017

Andalo – Oltre 150 persone erano presenti ad Andalo al Centro Giovani dell’Altopiano per confrontarsi su alcuni specifici progetti di sviluppo territoriale. La serata è stata aperta con il saluto del presidente della Comunità della Paganella Gabriele Tonidandel e dell’assessore provinciale alla coesione territoriale, urbanistica, enti locali ed edilizia abitativa Carlo Daldoss. sSono 7 gli interventi proposti sul territorio presentati dal presidente della Comunità. La serata è proseguita con i lavori di gruppo dei 7 tavoli tematici e la restituzione dei risultati da parte dei coordinatori. I partecipanti infine sono stati invitati ad indicare mediante una preferenza, quali, tra le proposte presentate, siano, a loro parere, le più strategiche per il futuro della Comunità.

“La partecipazione a questa serata – ha sottolineato l’assessore Daldoss – dimostra la volontà da parte dei cittadini di costruire nuove forme di collaborazione per lo sviluppo dell’altipiano. Tra i progetti proposti ci sono piste ciclabili, la pedonalizzazione del centro storico e attività legate alla valorizzazione di attività culturali”.

La Provincia autonoma di Trento considera strategico un maggior coinvolgimento dei cittadini nelle politiche pubbliche e per questo ha favorito lo svilupparsi di un metodo per la progettazione degli interventi sul territorio basato sulla diffusione delle informazioni e sulla partecipazione della cittadinanza anche alla fase di proposta e di individuazione delle priorità.

Ieri sera si sono approfonditi quindi i temi e le proposte emersi nel corso di un World Cafè che si era svolto nel mese di novembre 2016 ad Andalo. In particolare i partecipanti all’incontro hanno espresso la loro valutazione sull’importanza per la zona di sette possibili interventi:
- realizzazione di una rete ciclo-pedonale fra i cinque Comunità della Paganella
- realizzazione e completamento della viabilità alternativa nell’abitato di Andalo
- realizzazione della “Piazza che diventa verde” delcentro abitato di Fai della Paganella
- progetto di sviluppo pedemontana Dolomiti di Brenta nei territori di Molveno, Andalo, Cavedago e Spormaggiore
- realizzazione di un Flyline nel centro abitato di Cavedago
- recupero del Castel Belfort nel Comune di Spormaggiore
- completamento dell’intervento di valorizzazione del villaggio retico “Dos Castel” sul territorio di Fai della Paganella.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136