Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Fondi regionali per la sicurezza e la vigilanza sui laghi lombardi

martedì, 7 luglio 2020

Darfo – Uno stanziamento di 158.000 euro per garantire il servizio di sicurezza dei naviganti e l’organizzazione del servizio di pronto intervento, soccorso e vigilanza sui laghi lombardi. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi.

terziSOSTEGNO CONCRETO – “Questi fondi – ha spiegato l’assessore Terzi – confermano la volontà della Regione di sostenere concretamente gli enti preposti alla gestione del demanio lacuale affinchè possano esercitare al meglio i loro compiti di controllo e vigilanza. La sicurezza è un tema per noi prioritario e strettamente connesso allo sviluppo e alla promozione delle vie navigabili lombarde”.

GLI INTERVENTI – La delibera attribuisce alle cinque Autorità di bacino lacuale risorse per consentire lo svolgimento del servizio di pronto intervento, soccorso e vigilanza all’utenza nautica, anche con riferimento al rispetto delle norme di navigazione. Il contributo regionale è destinato alla gestione e alla manutenzione ordinaria dei mezzi nautici utilizzati dagli Enti o dalle Forze dell’Ordine impegnate, oltre ad ulteriori attività connesse all’espletamento del servizio, quali il rimborso delle spese di carburante, oltre all’adeguamento delle strutture utilizzate.

SUDDIVISIONE DEI FONDI:
Autorità di bacino Laghi Garda e Idro: 47mila euro per servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul Lago di Garda;
Autorità di bacino lacuale dei Laghi Maggiore, Comabbio, Monate e Varese: 34mila euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul Lago Maggiore;
Autorità di bacino lacuale dei Laghi d’Iseo, Endine e Moro: 25mila euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul Lago d’Iseo;
Autorità di bacino Lario e dei laghi Minori: 40mila euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul bacino lacuale del Lario e dei laghi minori;
Autorità di bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla: 12mila euro per il servizio di vigilanza, intervento e soccorso sul Lago di Lugano.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136