Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Folgaria ospita il secondo Campo Scuola della Protezione Civile ANA Trento

sabato, 14 luglio 2018

Trento – Si svolgerà da oggi a sabato 21 luglio il secondo Campo Scuola della Protezione Civile ANA Trento, riservato ai ragazzi dagli 11 ai 14 anni. Ancora una volta i tecnici della Protezione Civile degli Alpini hanno scelto le splendide strutture del complesso “La Quercia” di Serrada di Folgaria, dove i 50 ragazzi avranno modo di svolgere diverse attività legate al mondo della protezione civile. Si affronteranno quindi varie tematiche, a cominciare dalla metodologia di lavoro con i cani da ricerca, oppure si impareranno le nozioni base per il primo soccorso con i responsabili della Croce Rossa, o ancora si testeranno le doti di orienteering nel bosco, si ascolteranno i volontari dell’associazione psicologi per i Popoli, si valuteranno i rischi delle escursioni assieme ai ragazzi del Soccorso Alpino o si avrà la possibilità di provare le stesse emozioni dei Vigili del Fuoco Volontari in caso di intervento. Ma i ragazzi saranno coinvolti anche in escursioni, guidati dal Consigliere Sezionale degli Alpini, Gregorio Pezzato, che illustrerà loro le vicissitudini della terra trentina durante i conflitti mondiali, oppure in serate d’assieme come quella con il coro Stella Alpina o partecipando al Consiglio Direttivo della Protezione Civile ANA Trento.

pcUna settimana intensa, fatta di momenti d’apprendimento, di momenti di confronto e di momenti di lavoro, perché vita comunitaria vuole dire anche lavorare per gli altri, mettersi a disposizione. A dirigere il campo è stata chiamata ancora una volta la brava Tiziana Bertini, capo Nu.Vol.A. Adamello, che già l’anno scorso aveva dimostrato grande feeling con i ragazzi.

«Siamo consapevoli che una settimana può essere breve – ha dichiarato il Presidente della Protezione Civile ANA Trento, Giorgio Debiasi – ma se l’entusiasmo di averci conosciuti, sarà ciò che i ragazzi si porteranno a casa, potremo ritenerci soddisfatti pensando di essere stati per loro un arco che li ha diretti verso qualcosa che vale la pena di scoprire».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136