QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Fiume Talvera: nuovi interventi di valorizzazione idro-ecologica

venerdì, 29 gennaio 2016

Bolzano – Nuovi interventi di valorizzazione idro-ecologica lungo il fiume Talvera a Bolzano prenderanno il via la prossima settimana. Primi riscontri positivi riferiti agli interventi di valorizzazione eseguiti sono evidenti dalla recente pesca di controllo eseguita dall’Ufficio Caccia e Pesca un centinaio di metri al di sopra di Ponte Talvera

Nell’ambito degli interventi ambientali compensativi di SE Hydropower per lo sfruttamento idroelettrico secondo la direttiva UE sui corsi d’acqua, lungo il Talvera a Bolzano la Ripartizione provinciale Opere idrauliche proseguirà una serie di lavori per migliorare lo stato idro-ecologico del corso d’acqua. È previsto un impegno finanziario complessivo di circa 1,3 milioni di Euro.
I nuovi interventi interesseranno la zona dalla confluenza Talvera Isarco in su, il tratto fra Ponte Druso e Ponte Talvera e quello da Castel Roncolo al Rifugio per animali Sill a Castel Novale. Dovrebbero concludersi entro la metà di maggio 2016. Lo scorso anno i lavori si erano concentrati in prevalenza all’altezza del ponte giallo nei pressi dell’Eurac.

Come spiega Rudolf Pollinger, direttore della nuova Agenzia per la Protezione Civile, le opere in cemento armato che contribuiscono a porre in sicurezza la città di Bolzano da fenomeni di esondazione e di erosione, rendevano, però, difficile il passaggio della fauna ittica, da un lato, e monotono il paesaggio. Avvalendosi di massi ciclopici, sopra e sotto le briglie di consolidamento, saranno predisposte delle rampe che modificando la struttura morfologica del letto del fiume, faciliteranno il passaggio e il superamento dei dislivelli per la fauna ittica, mitigando la formazione di gorghi ai piedi delle briglie, dove in passato si sono riscontrati anche gravi incidenti.

Talvera 1

Primi riscontri positivi sono stati evidenziati dal recente controllo eseguito dall’Ufficio provinciale caccia e pesca un centinaio di metri oltre Ponte Talvera: sono stati contati 475 pesci rispetto ai 61 esemplari rilevati cinque anni prima. La nuova tranche di lavori vengono eseguiti su progetto di Philipp Walder dell’Ufficio Sistemazione bacini montani Nord.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136