QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Fierozzo: ricordato a un anno dalla morte Diego Moltrer. Le parole di Franco Panizza e Mauro Ottobre

martedì, 17 novembre 2015

Fierozzo – In Trentino è stato ricordato – a un anno di distanza – Diego Moltrer (nella foto) , e così è stato anche da parte del senatore Franco Panizza e dell’onorevole Mauro Ottobre. E’ passato già un anno da quel 17 novembre 2014 quando, in una nebbiosa mattinata autunnale, si diffondeva la notizia, tragica e terribile, dell’improvvisa scomparsa del Presidente del Consiglio regionale Diego Moltrer.

Il messaggio del Partito Autonomista Trentino Tirolese:”Ci sentiamo in dovere, in questo trisFoto_Presidente_Moltrerte anniversario, di volgere un pensiero a questo grande uomo capace, durante la sua troppo breve esperienza alla presidenza del Consiglio regionale, di lasciare un segno concreto, forte e tangibile per dare un volto umano alla politica, per garantire quella trasparenza che deve caratterizzare chi amministra la cosa pubblica, per eliminare privilegi ingiusti.

Ma Diego non era solo un politico, era un amico, un uomo di popolo, legato alla sua Terra, la Val dei Mocheni, in prima linea per la difesa delle minoranze linguistiche, impegnato in svariate associazioni, un uomo del fare entusiasta, onesto, schietto e sincero.

E forse è per questo che a distanza di un anno, il vuoto che ha lasciato in tutti noi è ancora ben presente e facciamo fatica ad accettare questa sorte ingiusta che l’ha portato via troppo presto.

Come Partito Autonomista vogliamo stringerci, ancora una volta, oggi come un anno fa, attorno agli amici, alla sua valle e, soprattutto, alla sua famiglia, in un abbraccio affettuoso per alleviare la mancanza di Diego e per proseguire, tutti insieme, quanto lui aveva avviato con entusiasmo e determinazione”.

In serata nella chiesa di Fierozzo San Felice è stata celebrata una Santa Messa in ricordo di Diego Moltrer.

 A ROMA 

I deputati del PATT, il segretario politico Franco Panizza e l’onorevole Mauro Ottobre, hanno rispettivamente preso la parola nelle aule di Senato e Camera, per ricordare la sua figura. Panizza ha detto che Moltrer era “una persona affabile e generosa. Interpretava la politica con quella genuinità che è la virtù dei forti, delle persone perbene. Questo suo costante, impagabile impegno era ricambiato da una stima e da un affetto senza eguali da parte della sua gente, in particolare dalla minoranza mochena di cui era fiera espressione e grande sostenitore”.

Panizza ha poi continuato dicendo che “Diego godeva di altrettanta considerazione da parte dell’intera classe politica trentina e tirolese. Saldo nei suoi valori di convinto autonomista, era stimato da tutti, perché tutti finivano per conoscere e apprezzare il suo straordinario pragmatismo e il suo modo di intendere la politica come strumento per cambiare sempre in meglio. Così come forte era in lui la convinzione che l’identità e il senso d’appartenenza non dovevano essere vissuti come un retaggio del passato, ma come un valore per allargare la mente e aprirsi al mondo. A noi oggi resta il rammarico per aver perso una figura che costituiva un esempio e un modello per tanti giovani, per tanta parte della nostra classe politica, a prescindere dai colori e dalle appartenenze”.

Ottobre, già nel corso della mattinata, aveva postato sul suo profilo Facebook un ricordo personale di Moltrer, sottolineando come “Diego sapeva mettere gli altri al primo posto, con passione e serietà”, concetti che ha poi ribadito durante il suo intervento in aula (“era una persona onesta, schietta nelle parole. Un cuore generoso”). Ottobre ha concluso il suo intervento citando il discorso di insediamento di Moltrer come Presidente del Consiglio regionale, quando parlò delle minoranze linguistiche come valore aggiunto in grado di rendere la nostra terra un posto unico e speciale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136