QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Festival della Famiglia: primi eventi e grande attesa a Riva del Garda. Il tema: “Comunità Educanti per il benessere sociale”. Iscrizioni online

venerdì, 27 novembre 2015

Riva del Garda – Un grande appuntamento: venerdì 4 dicembre a Riva del Garda (Trento) è in programma il Festival della Famiglia sul tema “Comunità educanti per il benessere sociale”. Sono aperte le iscrizioni on line su www.festivaldellafamiglia.eu. (Nella foto pubblico e relatori dell’edizione 2014 del Festival). Ermenegilda Siniscalchi 1 festival famiglia

“Festival della famiglia”, 4° edizione: l’evento, che quest’anno si intitola “Comunità educanti per il benessere sociale e la competitività dei territori”, si terrà venerdì 4 dicembre presso il Centro Congressi di Riva del Garda. La manifestazione è ideata ed organizzata dall’Agenzia per la famiglia, natalità e politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento in partnership con il Distretto Famiglia Alto Garda, il Comune di Riva del Garda, il Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Quest’anno avrà inoltre due partner d’eccezione che sono Educa e Il Trentino dei bambini.

Il 4 dicembre l’Agenzia per la famiglia apre le porte all’annuale appuntamento con il Festival della famiglia, quarta edizione. Il Festival si terrà venerdì 4 dicembre e sarà preceduto da una settimana di eventFestival Famiglia 1i Prefestival a partire dal 27 novembre fino al 3 dicembre. Inoltre, la struttura adiacente al Centro Congressi – il Palameeting di Riva – accoglierà il 4 e 5 dicembre i laboratori creativi didattico/formativi rivolti alle famiglie con bambini e alle scuole elementari, gestiti e coordinati dallo staff de “Il Trentino dei bambini”.

L’educazione è elemento vitale delle relazioni umane e punto di partenza per costruire il futuro del Paese; serve una nuova alleanza educativa sul territorio in cui tutti abbiano ruolo e responsabilità e possano contribuire alla costruzione del benessere individuale e collettivo, è questa la premessa alla base dell’edizione 2015 del Festival, che proverà a dare risposta ad alcuni quesiti:

Comunità educante: una sfida per il futuro. Si proverà ad interrogarsi su come l’educazione possa diventare impegno collettivo; come si raccordano le politiche per il benessere familiare con quelle educative e, infine, se esista un nesso tra politiche per il benessere familiare e quelle per lo sviluppo;

Le politiche familiari in Italia. L’Italia è interessata da una grave crisi demografica, non si fanno più figli ed il Paese diventa sempre più vecchio. Questo fenomeno impatterà significativamente sui bilanci pubblici poiché i costi sociali e previdenziali sono drammaticamente destinati ad aumentare. La sessione intende esaminare il tema delle politiche familiari nel contesto nazionale per individuare possibili strategie di intervento anche innovative;

Quali scenari per la famiglia? Il Piano nazionale per la famiglia approvato nel 2012 è lo strumento di riferimento per il sistema italiano delle politiche familiari. Come si raccordano le strategie nazionali con quelle locali? Qual è il ruolo dell’associazionismo familiare? Quali scenari evolutivi è possibile mettere in atto tenendo conto della cronica scarsità delle risorse finanziarie?

Quest’anno il Festival della famiglia sarà evento formativo e sarà accreditato presso 4 Ordini professionali: Ordine professionale degli Assistenti sociali, Aggiornamento professionale Insegnanti, Associazione Italiana Consulenti Coniugali e Familiari (AICCEF), Coordinamento Regionale del Trentino A/A dei Counsellor Professionisti.

Le Scuole. Il video, le performance e le istallazioni artistiche che arricchiranno il programma del Festival sono stati progettati e realizzati dagli Istituti d’Arte di Trento e Rovereto, mentre il servizio di accoglienza sarà garantito dagli Istituti don Milani e Sacro Cuore di Trento.

Il volontariato. Molti i volontari che collaboreranno al Festival, tra questi il gruppo alpini Nu.Vol.A, ambasciatori della solidarietà trentina, che offriranno ai presenti un pranzo a base di piatti tipici trentini.

Il Festival e i bambini. Laboratori creativi, prove sportive, spazi di gioco e incontro: il Festival si aprirà ai bambini, ai loro genitori e alle scuole grazie alla collaborazione di associazioni, cooperative, liberi professionisti tutti coordinati da “Il Trentino dei bambini”, ormai importante punto di riferimento nel settore. Venerdì mattina sarà dedicato alle visite degli alunni delle scuole elementari; il venerdì pomeriggio e sabato tutto il giorno gli stand ospiteranno bambini e adulti curiosi. Grazie agli angoli morbidi e di psicomotricità, l’area per cambio pannolini e per l’allattamento, anche i più piccoli e i neo genitori potranno vivere un Festival della famiglia a misura delle loro esigenze.

Venerdì 4 dicembre, presso il Palameeting di Riva del Garda, sarà attivo un servizio gratuito di baby sitting riservato ai partecipanti all’evento congressuale (è obbligatoria la prenotazione sul sito www.festivaldellafamiglia.eu) e la cooperativa La Coccinella organizzerà “La Notte dei bambini al Festival” dalle 20.30 del 4 alle ore 8.00 del 5 dicembre con tanti giochi, sorprese, merende golose e divertimento


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136