QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Festival della Famiglia a Riva del Garda: nasce la partnership con “Il Trentino dei bambini”

venerdì, 20 novembre 2015

Riva del Garda - Il 4 dicembre a Riva del Garda è in programma il Festival della famiglia. Iscrizioni on line aperte su www.festivaldellafamiglia.eu

Una delle novità del Festival della Famiglia 2015 è la partnership con “Il Trentino dei bambini”, che coordinerà il 4 e 5 dicembre, presso il Palameeting di Riva del Garda, l’allestimento di un intero padiglione di 3.000 metri quadrati dedicato interamente ai bambini e alle famiglie: tantissime attività, laboratori creativi, prove Fesatival Famiglia 24di sport e spazi da sperimentare, sotto l’ormai collaudata regia del Trentino dei bambini, per conoscere in prima persona 30 realtà del territorio che operano in quest’ambito. L’età di riferimento per partecipare ai laboratori è dai neonati ai ragazzi di 12 anni circa.

IL PROGRAMMA UFFICIALE DEL FESTIVAL DELLA FAMIGLIA

“Festival della famiglia”, 4^ edizione, in programma venerdì 4 dicembre al Centro Congressi di Riva del Garda. Sono previste conferenze, stand espositivi, laboratori, spazi di animazione, mostre di fotografia, proposte editoriali per parlare di famiglia attraverso diversi format ed espressioni artistiche. Alto il profilo dei relatori e dei rappresentanti istituzionali: il Festival sarà aperto da Franca Biondelli, Sottosegretario Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con delega alle Politiche della Famiglia, e dal presidente Ugo Rossi. Fra i presenti all’apertura anche il cardinale Angelo Bagnasco il vescovo di Trento Luigi Bressan, il sindaco di Riva Mosaner, il dirigente dell’Agenzia per la famiglia Luciano Malfer e Cristina Azzolini assessora Comune di Rovereto e membro del Comitato Educa.

“L’Italia è attraversata da una grande emergenza educativa. Lo si dice ormai da tanto tempo, forse troppo, con il rischio che le parole perdano forza e si svuotino di significato, che l’emergenza si radichi o, ancor peggio, che si impari a convivere con una situazione di progressivo impoverimento sociale, culturale ed economico”, questa la premessa del programma reso noto oggi e pubblicato sul sito www.festivaldellafamiglia.eu. L’edizione 2015 del Festival avrà come tema: “Comunità educanti per il benessere sociale e la competitività dei territori” e farà focus su due temi principalmente: l’azione educativa e la necessità di stabilire una nuova alleanza sul territorio in cui famiglia, scuola, associazioni, realtà del terzo settore, enti pubblici e privati devono/possono porsi come agenzie educative; le politiche per il benessere familiare regionali, nazionali ed europee a confronto e il loro raccordo con le politiche educative (programma sul sito www.festivaldellafamiglia.eu).

L’evento si aprirà venerdì 4 dicembre ad ore 8.30, presso il Centro Congressi di Riva del Garda, con un breve filmato realizzato dagli studenti del Liceo artistico Vittoria di Trento grazie ad un proficua collaborazione che è stata messa in campo tra l’Agenzia per la famiglia e il mondo della scuola. Quindi i saluti del presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi, del Sottosegretario Franca Biondelli del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di Roma e del cardinale Angelo Bagnasco, nonché da Cristina Azzolini, membro del Comitato Educa, il sindaco di Riva del Garda Mosaner e l’arcivescovo di Trento Luigi Bressan. Il moderatore sarà il giornalista Diego Andreatta.
La prima sessione plenaria della mattinata sarà dedicata al panel dal titolo “Comunità educante: una sfida per il nostro futuro”. A parlare del tema ci saranno: Leonardo Becchetti, Professore Università Tor Vergata di Roma, Luciano Malfer, Dirigente Agenzia per la Famiglia; il panel sarà arricchito da esperienze di buone pratiche di “comunità educanti”: Salvatore Rizzo, Fondazione comunità di Messina, don Antonio Loffredo, Rione Sanità – Direttore delle Catacombe di Napoli, Gino Mazzoli, Coordinatore Laboratori nazionali “Spazio comune”, e Roman Grabolle, che porterà la testimonianza di un esempio di “gestione sociale e partecipata dei quartieri” di Lipsia.
La seconda sessione tratterà il tema “Le politiche familiari in Italia: l’esperienza delle regioni e degli enti locali” con relatori: Carlo Mochi, Presidente ForumPa, Ermenegilda Siniscalchi, Capo Dipartimento per le politiche della Famiglia, Presidenza Consiglio dei Ministri, Violetta Plotegher, Assessora Regione Trentino – Alto Adige, Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia, Rita Visini, Assessora Regione Lazio, Manuela Lanzarin, Assessora Regione Veneto, Mario Bruno, Sindaco Comune di Alghero, Alessandro Andreatta, Sindaco Comune di Trento.
La terza e ultima sessione avrà come tema di dibattito “Quali scenari per la famiglia: politiche pubbliche e sussidiarietà” con relatori: Francesco Belletti, Presidente Forum delle Associazioni familiari, Giuseppe e Raffaella Butturini, Presidenti Associazione Nazionale Famiglie Numerose, Paola Panzeri, Delegata Confederation of family organisations in the European Union, Bruxelles (B), Alessandro Garofalo, Esperto di innovazione, Elena Gentile, Eurodeputata Parlamento Europeo, Bruxelles (B), Sara Ferrari, Assessora Provincia Autonoma Trento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136