QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

ExpoRiva Caccia Pesca Ambiente: a Riva del Garda arriva anche la novità della “Settimana del Lupo”

venerdì, 10 marzo 2017

Riva del Garda – EXPORIVA CACCIA PESCA AMBIENTE, la mostra mercato dedicata alla caccia e alla pesca, è in programma sabato 25 e domenica 26 marzo 2017 al quartiere fieristico di Riva del Garda (Trento). Giunta alla dodicesima edizione, la manifestazione conferma in questa fase di avvicinamento numeri significativi, con 4 padiglioni espositivi, oltre 200 espositori e una superficie di circa 25 mila metri quadrati. Il programma degli eventi collaterali, con particolare attenzione alla formazione, filo conduttore delle attività di Riva del Garda Fierecongressi, è molto ricco e propone numerose iniziative per tutti i tipi di visitatori. Novità assoluta nel programma di ExpoRiva Caccia Pesca Ambiente è la Settimana del Lupo, organizzata grazie alla partnership con il MUSE, il progetto europeo Life WolfAlps, la Fondazione Edmund Mach e il Servizio Foreste e Fauna della Provincia Autonoma di Trento.

exporiva caccia pesca2La Settimana del Lupo si caratterizza con un programma di appuntamenti tecnici, culturali, dibattiti, show che coinvolgono in modi diversi i cacciatori, i ragazzi delle scuole, le famiglie e tutti i visitatori della fiera, per conoscere più da vicino, con un approccio laico ed equilibrato, un animale affascinate, simbolico e discusso come il lupo, che sta rapidamente riconquistando le Alpi. Il programma della Settimana del Lupo prevede:
LA GIORNATA DELLE SCUOLE

Martedì 21 marzo, presso il Palazzo dei Congressi di Riva del Garda, una giornata dove educatori, ricercatori e studiosi del lupo incontrano gli studenti e i docenti, coinvolgendoli in molteplici momenti educativi e formativi. Tre distinte attività impegneranno gli studenti per tutta la giornata. A 130 bambini sarà proposto “Il lupo tra scienza e narrazione”, un pacchetto di 2 attività, una a carattere scientifico e una a carattere narrativo della durata di circa un’ora per conoscere in modo trasversale e multidisciplinare il lupo. Centocinquanta ragazzi saranno invece coinvolti nel gioco da tavolo presentato dal Muse: “Vita da Lupi”, un appassionante e formativo gioco, grazie al quale i partecipanti vestiranno i panni di 5 branchi di lupi in movimento sull’intero arco alpino fra opportunità e pericoli, e un gruppo di gestori umani che decideranno se facilitare o meno la loro presenza. Mentre un centinaio di studenti della scuola secondaria di secondo grado parteciperanno alla conferenza dal titolo “Il ritorno naturale del lupo sulle Alpi”. Ricercatori e studiosi, impegnati a diverso titolo sul progetto europeo Life WolfAlps, incontreranno gli studenti per raccontare loro il tema del ritorno naturale del lupo sulle Alpi, dalla Francia alla Slovenia, per fornire lo status aggiornato della popolazione di lupo sulle Alpi e per discutere in modo approfondito l’importante tematica della convivenza fra lupo e uomo. Particolare attenzione sarà dedicata ai docenti con il Tè degli insegnanti, una la proposta formativa pomeridiana dal titolo “Vita da lupi”.

IL TALK SHOW

Venerdì 24 marzo ore 20.30 presso il Museo Civico di Rovereto si terrà l’incontro pubblico dal titolo: “Prede, zanne e carabine. Il lupo e i cacciatori: coabitazione e competizione in natura”. Il Lupo è presente sulle Alpi Occidentali ormai da molti anni, ora però è arrivato anche in Trentino. Come lo accolgono i cacciatori? Un fastidioso antagonista nella predazione? Un affascinante collega cacciatore … per natura? Domande a cui si cercherà di dare delle risposte grazie alle competenze di Francesca Cagnacci (FEM), Luca Pedrotti (SFF), Sandro Brugnoli (ACT) nonché con Beppe Meneguz (UNI Torino) e Arturo Plozza (Canton Grigioni CH) che conoscono direttamente la convivenza col lupo, in Piemonte e nel Canton Grigioni, anche dal punto di vista della gestione faunistico-venatoria.
A TEATRO

Sabato 25 marzo ore 20.30 presso il Palazzo dei Congressi di Riva del Garda è in programma lo spettacolo teatrale RENDEZ-VOUS 2200, una produzione di TrentoSpettacoli e MUSE con la collaborazione del Centro Servizi Culturali Santa Chiara con ingresso gratuito. Lo spettacolo è volto alla creazione di un dibattito rispetto rapporto uomo/ambiente nella sua totalità, con particolare riferimento alla figura del lupo come animale emblematico del rapporto secolare, contrastato e ambivalente tra l’essere umano e la natura selvaggia. Tre personaggi si muovono in un bosco al crepuscolo. Un biologo, una fotografa e una turista. Il lupo è tornato sulle Alpi e loro si trovano, ognuno con la propria storia, ad affrontare questa nuova convivenza. I tre scrutano la natura, avvertono suoni, presenze. Uno strano rendez-vous in alta quota. E parlano: di loro e del lupo. Come se attraverso le loro vite potessero incontrare il lupo, e come se attraverso il lupo potessero conoscere se stessi. Perché come scrive il filosofo Mark Rowlands “Il lupo è la radura dell’anima. Svela ciò che rimane nascosto nelle storie che raccontiamo a noi stessi. Noi siamo nell’ombra del lupo. L’ombra che noi creiamo ostacolando la sua luce”.

Per maggiori informazioni: http://www.exporivacacciapescambiente.it/


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136