Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Eroi civili, l’orgoglio del Governatore Rossi per le tre onorificenze

domenica, 19 novembre 2017

Trento – L’onorificenza al merito della Repubblica italiana, con tre “Eroi civili” del Trentino. L’orgoglio del Governatore Ugo Rossi per quanto conferito dal presidente Mattarella.
Pergine, il presidente Rossi alla Festa dell’Euregio: “Affrontiamo il futuro nella consapevolezza delle radici comuni”

“Quando la solidarietà espressa ogni giorno nel silenzio e in modo disinteressato riceve un riconoscimento pubblico tutti dobbiamo esserne orgogliosi. Se poi questo riconoscimento viene conferito dalla massima autorità del nostro Paese, allora accanto dell’orgoglio dobbiamo esprimere la gratitudine per aver contribuito a diffondere l’immagine di un Trentino che crede concretamente nella responsabilità di aiutare il prossimo”, così il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi (nella foto) commenta il conferimento da parte del Capo dello Stato Sergio Mattarella delle onorificenze al merito della Repubblica italiana a Giovanni Coletti, 58 anni, di Taio, “padre” di “Casa Sebastiano”, struttura che è un punto di rifermento fondamentale per le persone autistiche, Delio Miorandi, 79 anni, orginario di Rovereto, per il suo impegno a fianco degli italiani in Germania, paese in cui vive dal 1959, e Claudio Dutto, 63 anni, medico dentista di Riva del Garda, che opera gratuitamente anche in Kenya, dove ha creato una clinica odontoiatrica di prim’ordine.

I tre trentini fanno parte dei trenta italiani a cui il presidente Mattarella ha voluto attribuire uno speciale riconoscimento per il loro impegno in favore di un’Italia migliore. Trenta “eroi civili”, che rappresentano un esempio per le nuove generazioni e che ci aiutano a sperare in un mondo migliore.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136