QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Energia elettrica, in Provincia di Brescia al via l’innovativa gara aggregata

giovedì, 26 ottobre 2017

Brescia – La Provincia di Brescia valorizza ancora il suo ruolo di Centrale Unica di Committenza di Area Vasta e pubblica una gara telematica per la fornitura di energia elettrica e servizi connessi degli edifici pubblici, nell’ambito di un progetto congiunto sviluppato con il Comune di Brescia e la Comunità Montana Valle Sabbia, che ha poi avuto il successivo coinvolgimento di altri 15 enti del territorio (oltre ad un comune bergamasco).

mottinelliL’obiettivo – ha dichiarato il Presidente Pier Luigi Mottinelliè quello di rispondere puntualmente alle esigenze di garantire servizi aggiuntivi alla mera fornitura di energia, promuovendo concretamente sempre di più la cultura del green public procurement e le competenze in materia di energy management.

La gara sarà realmente “green”, essendo stato strategicamente previsto un obbligo in capo a ciascun ente di acquistare una quota significativa di energia verde, pari ad almeno il 30% rispetto al proprio fabbisogno complessivo, laddove le convenzioni nazionali e regionali prevedono solo una facoltà in capo alle amministrazioni. Anche i fornitori saranno fortemente incentivati a garantire fino al 100% di energia verde, perché in tal caso ne beneficerebbero in termini di maggiore punteggio tecnico.

“Vengono così definiti i presupposti per la creazione di un circolo virtuoso – ha sottolineato Mottinelliche possa proiettare le amministrazioni locali verso comportamenti di acquisto all’avanguardia ed eco-sostenibili, nell’auspicio che tale iniziativa possa rappresentare una best practice in regione e in Italia.

Numerosi sono le ulteriori iniziative previste per garantire elevata qualità del complessivo servizio offerto alle amministrazioni e quindi progettare questo innovativo sistema territoriale. Vengono infatti richiesti e premiati elementi quali la messa a disposizione di un sistema di reportistica evoluto gestito attraverso strumenti e piattaforme telematiche, la previsione di un call center esclusivamente dedicato alle amministrazioni e di un energy manager, lo sviluppo di corsi di formazione specifici sull’energy management per tutti gli enti. Infine servizi completi di check up energetico su alcuni edifici pubblici”.

La gara d’appalto sarà biennale per garantire continuità di fornitura, ha un valore di 6,3 mln di euro per la sola componente energia, per circa 115 GWH di consumi, ed è suddivisa in due lotti, al fine di poter garantire la massima partecipazione e competizione tra gli operatori nazionali e locali, tanto che viene anche prevista l’aggiudicazione di massimo un lotto.

Come ormai di prassi per la Provincia, la gara sarà telematica e svolta su Sintel, il sistema di negoziazione messo a disposizione dalla Regione Lombardia. Il termine di scadenza per la presentazione delle offerte è fissato per il 27 novembre 2017.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136