QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Emergenza profughi: l’Alto Adige finanzia progetti in Giordania e Libano

giovedì, 1 dicembre 2016

Bolzano – Ammonta a 290mila euro il finanziamento della Provincia di Bolzano a due progetti di cooperazione allo sviluppo che si occupano di aiutare i profughi siriani che attualmente vivono in Libano o che son ospitati nei campi profughi dell’UNHCR in Giordania. profughi-neveL’inverno, infatti, è ormai alle porte anche in Medio Oriente, e l’arrivo di temperature più rigide rischia di portare con sè conseguenze catastrofiche per le tante famiglie in fuga dalla guerra che vengono ospitate in strutture che non riescono a garantire condizioni di vita dignitose. Per questo motivo la Provincia di Bolzano, tramite l’Ufficio affari di gabinetto, ha deciso di rispondere all’appello lanciato dalla comunità internazionale, la quale ha chiesto alle singole istituzioni di intervenire soprattutto in Giordania e in Libano, dove la situazione è considerata maggiormente a rischio.

“Grazie al nostro sostegno – sottolinea la direttrice dell’Ufficio affari di gabinetto, Elisabeth Spergser – l’alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati avrà a disposizione 140mila euro da utilizzare per l’acquisto di stufe per il riscaldamento che verranno destinate a circa mille famiglie di profughi ospitate nel campo di Azraq, in Giordania. Inoltre, parte dei fondi saranno utilizzati per offrire condizioni di vita migliori, nei mesi invernali, ad altre 700 persone vulnerabili che vivono in località urbane”. Il secondo progetto finanziato, con uno stanziamento di 150mila euro a favore dell’organizzazione non governativa GVC, si concentrerà invece nella Valle della Bekaa, al confine fra Libano e Siria, dove il 35% della popolazione è composto da rifugiati. Qui la ONG, in stretta collaborazione con gli enti locali, avvierà dei percorsi di formazione allo scopo di preparare i giovani ad un futuro lavorativo, in maniera particolare nel settore dell’edilizia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136