Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Elisoccorso, i Pelikan tornano ai loro colori originari

venerdì, 2 marzo 2018

Bolzano – Il primo intervento dell’elisoccorso provinciale dalla sede in via Fago a Bolzano, per un’emergenza sul Corno del Renon, risale al 1986. Il primo elicottero, un “Alouette 3″ dotato di un singolo motore, venne battezzato per praticità Pelikan e negli anni divenne molto noto sia per la sua attività che per il suo caratteristico aspetto estetico che ha costantemente accompagnato il servizio nel corso dei decenni. In breve tempo l’elicottero, caratterizzato dai colori arancio e bianco, è diventato sinonimo di interventi rapidi e sicuri a livello provinciale per la medicina d’urgenza. Tra breve i due elicotteri Pelikan torneranno a svolgere il loro servizio con un nuovo design che richiamerà la tradizionale livrea iniziale (USP/Fotomontaggio: Philipp Franceschini).

pelikan“La Giunta provinciale – sottolinea l’assessora Martha Stocker -  già nel 2013, con la delibera che regolamentava il servizio di elisoccorso aveva dato precise indicazioni anche in merito all’espetto estetico degli elicotteri Pelikan che effettuano il servizio. Elementi importanti di questa immagine erano appunto la scritta dell’Associazione HELI che gestisce il servizio ed una croce bianca su sfondo arancione”. Il presidente di HELI, associazione che gestisce il servizio di elisoccorso su incarico della Giunta provinciale, Georg Rammlmair, aggiunge che “la colorazione gialla assunta dai due elicotteri dal 2015 è legata principalmente ai lunghi tempi del procedimento di assegnazione della gara d’appalto. È quindi particolarmente positivo il fatto che si sia trovato un design moderno e che i due Pelikan possano tornare a volare nei cieli altoatesini con i loro colori originari”.

Secondo il direttore dell’Associazione Heli, Ivo Bonamico, un ulteriore argomento a favore del cambio di livrea è rappresentato dalla maggiore visibilità dei due elicotteri. “La visibilità viene infatti garantita grazie al colore arancione di fondo – spiega – e può esser ulteriormente rafforzata dagli elementi di colore bianco. Nella nuova livrea trovano inoltre posto anche i marchi delle organizzazioni di soccorso che compongono il nostro Consiglio tecnico, nonché il numero d’emergenza 112″. La nuova livrea sarà adottata nel corso della manutenzione di routine dei due elicotteri. Il Pelikan 1 prenderà servizio con i nuovi colori già nella prima metà di marzo, mentre il Pelikan 2 nel mese di aprile.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136