QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Elezioni in Alto Adige, l’analisi di Kompatscher: “Bassa affluenza e preoccupazione per consenso destra radicale, la politica rifletta”

lunedì, 9 maggio 2016

Bolzano – Il presidente Arno Kompatscher auspica la governabilità per i 4 comuni andati ad elezioni. Preoccupazione a Bolzano per il risultato della destra radicale.elezioni comunali alto adige

Ballottaggio tra Caramaschi e Tagnin a Bolzano, mentre i nuovi sindaci di Campo di Trens, Sluderno e Villabassa sono, rispettivamente, Peter Faistnauer, Peter Trafoier e Herbert Fauster. Questo l’esito della tornata elettorale che ha interessato quattro comuni altoatesini, tra cui il capoluogo. Il presidente Arno Kompatscher commenta i risultati delle urne augurando “buon lavoro ai neo-eletti primi cittadini e ai consiglieri comunali”, e soprattutto auspicando che “venga garantita la governabilità nei Comuni. Si tratta di strutture fondamentali per la democrazia e per la vita della popolazione – spiega il Landeshauptmann – strutture nelle quali il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione è diretto e molto concreto”.kompatscher

Prima di analizzare il dato di Bolzano, Kompatscher sottolinea che “solo in un comune su quattro la partecipazione al voto è risultata più alta rispetto alla tornata di un anno fa, un dato che deve far riflettere la politica e spingerla a coinvolgere sempre di più la popolazione”. Per quanto riguarda la città capoluogo, al di là del previsto ballottaggio per l’assegnazione della carica di sindaco, il presidente della Provincia si dice “molto preoccupato per il fatto che un movimento politico che si riconosce apertamente nel fascismo abbia ricevuto così tanti consensi”.

Kompatscher prosegue ricordando che “la politica, la società civile e i partiti che si muovo nell’ambito del rispetto dei principi sanciti dalla Costituzione sono chiamati a impegnarsi di più per combattere queste tendenze estremistiche: devono farlo con un’azione politica convincente, in grado di diffondere nella popolazione i valori fondanti della democrazia”. Il presidente della Provincia, infine, conclude, facendo appello ai bolzanini “a recarsi alle urne per il ballottaggio del 22 maggio”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136