QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Educare al risparmio dell’energia e alla biodiversità con Vivi Park 2016

venerdì, 23 settembre 2016

Bolzano – Firmato un protocollo d’intesa tra Tirolo, Provincia di Bolzano e Provincia di Trento che prevede un’ampia collaborazione nel settore del lavoro.moser-olivi

Land Tirol, Provincia autonoma di Bolzano e Provincia autonoma di Trento vogliono dare un nuovo impulso alle possibilità di incontro e scambio tra i cittadini dell’Euregio. Uno degli obiettivi dei tre enti è affrontare congiuntamente le sfide poste dal mercato del lavoro. A questo scopo, su iniziativa dell’Ufficio Comune dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino, oggi all’Eurac si sono incontrati gli assessori al lavoro delle rispettive giunte della Provincia di Bolzano, Martha Stocker, del Tirolo, Johannes Tratter e del Trentino, Alessandro Olivi.

L’incontro si è concluso con la sottoscrizione di un documento strategico che definisce le proposte operative. Il referente della Giunta tirolese per il lavoro, Johannes Tratter, e i colleghi Stocker e Olivi hanno definito i campi d’azione al centro dell’impegno politico congiunto: „All’interno dell’Euregio la forza lavoro qualificata assume sempre maggiore importanza, per cui vogliamo raggiungere questo obiettivo sopratttutto attraverso una maggiore cooperazione nell’ambito della formazione duale. Oltre a ciò vogliamo migliorare e facilitare l’accesso ai finanziamenti del Fondo Sociale Europeo per le misure di carattere occupazionale“, hanno detto gli assessori.

L’Euregio farà da ponte per uno scambio più intenso di esperienze nei settori dell’apprendistato e del lavoro qualificato nelle tre Regioni. „Le sfide nei mercati del lavoro in Tirolo, Alto Adige e Trentino sono simili, per cui è giusto e importante far partire delle iniziative concrete oltre al semplice scambio di esperienze“, ha sottolineato l’assessora altoatesina Martha Stocker.

In particolare l’obiettivo è sviluppare strategie e azioni che trovino risposte adeguate per affrontare le sfide dei processi demografici, un tema che verrà già affrontato con l’organizzazione del convegno dal titolo “Sviluppo demografico. C’entro anch’io!”, in programma per il 13 ottobre 2016 a Soprabolzano/Renon. Un ulteriore simposio si occuperà poi del rafforzamento della collaborazione strategica nell’Euregio nel settore specifico dell’apprendistato.

L’assessore tirolese Tratter invece ha annunciato che si pensa di estendere il sistema attivo in Tirolo sulla rilevazione del fabbisogno di lavoratori qualificati, verificando le modalità di implementazione nel resto del territorio euroregionale.

La collaborazione transfrontaliera dovrà trovare, secondo l’assessore trentino al lavoro Alessandro Olivi, un ulteriore incremento di cooperazione anche per quanto riguarda i fondi strutturali europei: “Le politiche del lavoro sono interdisciplinari ed i nostri giovani sono attrezzati per essere dei lavoratori ‘mobili’. Un mercato del lavoro dell’Euregio è una priorità, per contaminarsi e riuscire a sperimentare servizi comuni”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136