QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ecoristorazione Trentino conquista il secondo posto al Premio Ambiente Euregio 2015

giovedì, 17 dicembre 2015

Trento – Il progetto provinciale Ecoristorazione Trentino ha conquistato il secondo posto al Premio Ambiente Euregio 2015, nella categoria “impegno e attività”. Nella categoria “progetti e idee”, invece, si è imposto un altro partecipante trentino, l’Associazione Goever Cereali del Trentino. La premiazione si è svolta a Innsbruck il 15 dicembre presso la sede del Land Tirol. Il Premio Ambiente Euregio, giunto alla sua settima edizione, è diventato in Trentino, Alto Adige e Tirolo il concorso di riferimento in materia di ambiente e sostenibilità. All’edizione 2015 hanno partecipato in tutto 101 concorrenti: 43 dal Tirolo, 18 dall’Alto Adige e 40 dal Trentino.Ecoristorazione-Trentino-riceve-il-Premio-Ambiente-2015-secondo-posto_imagefullwide

Il primo premio nella categoria “impegno e attitivà” è andato al “Repair Café” di Innsbruck, una rete di caffè nei quali, oltre a poter consumare come in qualunque caffè, si può portare i propri oggetti a far riparare dai volontari, favorendone il riuso ed evitando la produzione di rifiuti (www.repaircafe.org). Subito dietro “Ecoristorazione Trentino“, progetto della Provincia autonoma di Trento avviato nel 2011 per favorire la sostenibilità della ristorazione trentina, arrivato oggi a 72 esercizi aderenti, impegnati a ridurre il loro impatto ambientale con azioni come la promozione dell’acqua del rubinetto, l’utilizzo dei prodotti biologici e locali e la lotta agli sprechi alimentari (www.ecoristorazionetrentino.it).

Al terzo posto la scuola elementare altoatesina Grundschule Prettau, con il progetto “Il mio Aurino”, avente l’obiettivo di avvicinare i bambini alla bellezza e alla diversità, all’uso, ai pericoli, alle relazioni ecologiche e alla storia del loro territorio (www.snets.it/ssp-ahrntal/prettau). Tra i nominati in questa categoria, infine, altri due trentini: Aurora S.c.s., rete tra cooperative per sviluppare una filiera del riuso, e Ecobnb Srl, che ha creato un portale per la promozione delle strutture ricettive italiane attente all’ambiente (www.ecobnb.it).

Nella foto, da sinistra: Marco Niro dell’Agenzia provinciale per la Protezione dell’Ambiente e Lorenza Longo dell’Agenzia provinciale per la Depurazione, premiati da Fabio Berlanda, dirigente dell’Agenzia provinciale per le risorse idriche e l’energia, per il secondo posto al Premio Ambiente Euregio 2015 ottenuto dal progetto Ecoristorazione Trentino della Provincia autonoma di Trento.

Nella categoria “progetti e idee” ha vinto l’Associazione Goever Cereali del Trentino, nata soltanto a marzo di quest’anno in Valle dei Laghi, per reintrodurvi la coltivazione di cerali antichi o comunque non più coltivati e favorire la creazione di una filiera corta dei prodotti a base di farine, promuovendo così la biodiversità colturale. Al secondo posto l’altoatesino Claus Langebner, con il suo progetto per il salvataggio dei cerbiatti dalle falciatrici grazie all’uso di droni. Al terzo posto, il supermercato Liebe & Lose di Innsbruck, dove si possono trovare prodotti regionali senza imballaggi in plastica. Tra i nominati in questa categoria, infine, altri due trentini: Eco-Sistemi Srl, con il suo servizio di calcolo della water footprint conforme alla norma ISO 14064 (www.ecosistemi.net), e l’Istituto di Istruzione Superiore Don Milani, che ha inventato un contenitore per gomme da masticare usando le gomme stesse (www.domir.it).

Nell’ambito del Premio Ambiente 2015 è stato assegnato come di consueto anche il “Premio Energia Trentino”, sponsorizzato dall’APRIE – Agenzia provinciale per le risorse idriche e l’energia della Provincia autonoma di Trento: il vincitore è Next Energy Srl, con il progetto “Giralog: l’acqua da spreco a risorsa”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136