QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Donne Imprenditrici Sudtirolesi e organizzazioni professionali: incontro per sinergie e collaborazioni

giovedì, 4 giugno 2015

Castelrotto-Bolzano – Questo quanto successo martedì 26 maggio a Castelrotto-Bolzano, all’evento ideato da Donne Imprenditrici Sudtirolesi, di cui Presidente è Hiltraud Erschbamer, organizzato in collaborazione con Donne in Campo Trentino, Presidente Mara Baldo, al quale hanno partecipato Coldiretti Donne Impresa, presente la Vicepresidente nazionale e Presidente del Trentino Maria Luisa Bertoluzza, Confagricoltura Donna con la Presidente nazionale Marina di Muzio e la Presidente di Confagricoltura Trentino Cinzia Cainelli e l’associazione Donne in Campo con la Presidente Mara Longhin. Per il Trentino presenti anche le Vicepresidenti Chiara March e Nadia Mittestainer.  Nella foto le Presidenti. Da destra: Mara Baldo, Mara Longhin, Hiltraud Erschbamer, Maria Luisa Bertoluzza e Marina di Muzio.incontro femminile

Un momento importante, come è stato definito dalla maggior parte delle presenti, caratterizzato dal desiderio di confrontarsi e dall’impegno di provare a condividere progetti e collaborare su alcune tematiche.

Obiettivo comune a tutte le associazioni è quello di supportare l’imprenditorialità agricola, dare voce alle donne rurali e dare loro concrete possibilità di mettere in atto le loro iniziative, valorizzando le molteplici specificità, “facendo reddito”.

Condivisa da parte di tutte le Presidenti presenti la necessità di fare ancora molto per supportare la donna che lavora nel settore primario: Lei è imprenditrice e produttrice di cibo, ma allo stesso tempo assume ruoli sociali fondamentali, perché è consumatrice ed educatrice. Ruoli tutti questi che dovrebbero trovare un giusto riconoscimento economico.

Il confronto è avvenuto su molte tematiche, che caratterizzano il settore agricolo ed in particolare quello femminile. Si è parlato delle difficoltà di accesso al credito, di formazione e informazione degli organi di rappresentanza, di Expo, di cambiamenti climatici, dell’importanza di trovare sempre più spazio all’interno della società civile per farsi conoscere ed essere rappresentate. Si è discusso delle peculiarità e delle sensibilità che caratterizzano il genere femminile, della necessità di ottenere sempre più voce nei tavoli politico-istituzionali e allo stesso tempo del bisogno di essere consapevoli delle proprie capacità per riuscire a superare ostacoli e timori.

Un incontro quindi che ha visto protagoniste le più grosse associazioni femminili agricole italiane. Un incontro che, come ha affermato la Presidente di Donne Imprenditrici Sudtirolesi Hiltraud Erschbamer, deve tradursi in una grande opportunità per tutti, per cercare connessioni oltre le organizzazioni di appartenenza, per cercare punti in comune che uniscono i diversi sforzi.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136