QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Digitalizzazione del Cinema Teatro Sartori di Ala: entro il 2015 terminano le proiezioni esclusivamente su pellicola

martedì, 2 settembre 2014

Ala – Tutto è pronto per la stagione cinematografica nel prossimo autunno 2014 presso il Cinema Teatro Sartori di Ala, che inaugurerà un innovativo impianto di proiezione digitale con audio dolby surround, per garantire al pubblico un’ottima qualità sia di visione che di ascolto.cinemaTEATROsartori

Nel contesto nazionale del progressivo passaggio dalla proiezione analogica delle pellicole al sistema digitale, il Comune di Ala ha scelto di non perdere l’occasione di aggiornare i dispositivi del proprio Centro Culturale e offrire una programmazione di eventi più ricca e variegata. «In concomitanza con la sostituzione del sistema di proiezione presso il Cinema Teatro G. Sartori – dichiara il sindaco di Ala, Luigino Peroni – il Comune ha ritenuto opportuno rinnovare anche l’impianto audio, ormai obsoleto, e il telo schermo».

L’Ufficio Attività Culturali, Turistiche e Sportive del Comune di Ala, incaricato di seguire i lavori relativi a questo importante passaggio, si è rivolto a un esperto del settore, Mario Pedrotti, per la definizione della strumentazione più adatta alle caratteristiche della sala cinematografica.

La cablatura e la messa in opera (anche dell’impianto dolby) sono stati affidati alla ditta Ampex di Avio, mentre la ditta Prevost Srl di Settimo Milanese ha vinto l’appalto per la fornitura del sistema di digitalizzazione, completo di impianto dolby e telo schermo, con un ribasso del 13,50% sul prezzo base di gara per un importo complessivo di € 48.872,50 + IVA.

Degno di nota il fatto che i Comuni trentini, il Coordinamento Teatrale Trentino e il Servizio Attività Culturali della Provincia Autonoma di Trento si sono attivati per agevolare il progresso tecnologico sul territorio in questo ambito culturale: nell’agosto 2013 hanno sottoscritto un accordo per assicurare, a fronte dell’intervento di adeguamento delle sale cinematografiche comunali, un contributo della Provincia Autonoma pari al 55% della spesa.

Da marzo a giugno 2014 sono state installate e già collaudate le attrezzature con il supporto del Cantiere e la supervisione dell’Ufficio Tecnico comunale. In seguito, i tecnici della ditta Prevost Srl hanno tenuto un corso per gli addetti del Teatro sul corretto utilizzo di tutto il sistema. Innovazione e progresso, ma senza dimenticare il passato: per non disperdere il patrimonio archiviato e consentire la visione di “vecchie pizze” in celluloide, una macchina per la proiezione su pellicola è stata mantenuta funzionante nella sala regia.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136