QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Darfo: iniziative dell’Associazione Casa di Zaccaria per la “nuova vita” di Fucine

lunedì, 24 aprile 2017

Darfo – Nuova vita per Fucine, l’antica frazione darfense che vanta una lunga tradizione storica per la quale l’Amministrazione comunale ha già avviato lavori di riqualificazione e che sarà ancor più valorizzata per mano dei suoi abitanti.

La nostra Associazione è nata proprio con l’intento di animare la vita della nostra frazione che ha una ricca storia e un patrimonio culturale significativo: basti pensare alla segheria veneziana settecentesca, al borgo e al Museo degli Alpini –esordisce la presidente dell’Associazione, Michela Camossi -. Nel nostro primo anno di vita ci siamo sperimentati nella organizzazione della manifestazione “Le Fudine, arti mestieri e sapori” che avrà luogo dal 26 al 28 maggio prossimi, un grande contenitore in cui troveranno spazio un mercatino all’interno di cortili, porticati e cantine lungo il percorso, un concorso fotografico che premierà lo scatto più creativo che ritragga un volto di Fucine e, naturalmente, un punto di ristoro”.

Non mancheranno, a cura dell’Associazione, visite guidate al Vecchio Mulino, cagliata e merenda con polenta e formaggio, concerti presso la segheria, laboratori per bambini gestito dal Gruppo Giovanissimi dell’Oratorio e visite guidate al MALP gestite dal Gruppo Alpini di Fucine. Un paese intero che si anima, trainato dalla voglia di rendere viva una bella frazione storica.

La nascita di ogni associazione culturale è un segnale di vivacità e di crescita di un territorio perché porta sempre idee nuove, originali e attrattive –afferma l’assessore alla Cultura di Darfo Boario Terme, Giacomo Franzoni -. Ancora più, ritengo importante l’elemento associativo, la volontà di ritrovarsi per costruire insieme”.

L’Associazione ha mosso i suoi primi passi nel giugno del 2016 con l’obiettivo di realizzare iniziative e manifestazioni di animazione territoriale e di gestire direttamente l’edificio di Via Fucine 69 (già del demanio, ora di proprietà comunale) che l’Amministrazione sta ristrutturando per adeguarlo alla  destinazione a beneficio della comunità.

Abbiamo deciso di affidare all’Associazione Casa di Zaccaria la gestione dell’immobile che, oltre ad essere sede della stessa, sarà adibito a seggio elettorale, ambulatorio a servizio della frazione, aule per catechismo e spazio per le associazioni del paese (Associazione Pensionati ed Anziani, Gruppo Alpini di Fucine e Parrocchia) ed altre associazioni o gruppi che ne facciano richiesta, proprio a riconoscimento del grande valore che riteniamo abbiano questi sodalizi”, conclude l’assessore Franzoni.

Animare e gestire un territorio è proprio questo: creare reti di collaborazione e condivisione, affinché tutti si sentano protagonisti e contribuiscano alla crescita della comunità.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136