QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Darfo Boario Terme, “Sport e disabilità: il goal dell’integrazione”. Gli appuntamenti

mercoledì, 28 settembre 2016

Darfo Boario Terme - Sport e disabilità: il goal dell’integrazione. La pratica sportiva, oltre l’agonismo, per l’integrazione (convegni, incontri, mostre fotografiche). Tra le mostre alcuni scatti di Emotions! Semplicemente atleti, recentemente allestita a Rio, in occasione delle Paralimpiadi 2016.

Il ciclo di incontri è inserito nel progetto SPORT FOR ALL, realizzato in rete per la diffusione e valorizzazione della pratica sportiva come strumento di crescita e integrazione, finanziato dal bando congiunto di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia “Sport: un’occasione per crescere insieme”.

convegno-partita-01

Continuano gli appuntamenti inseriti nel progetto SPORT FOR ALL, realizzato in rete dall’Istituto Comprensivo Darfo 2 in collaborazione con l’ASD Polisportiva Disabili, l’ASD Atletica Valle Camonica e la Comunità Montana di Valle Camonica, per diffondere e valorizzare la pratica sportiva come forma di aggregazione, rispetto e solidarietà.

Integrazione e inclusione sono le parole chiave degli eventi proposti che venerdì e sabato si svilupperanno tra mostre fotografiche, video, testimonianze dirette, incontri e momenti dedicati alla pratica sportiva.

BoarioFiere (ex Centro Congressi) di Boario Terme ospiterà venerdì 30 settembre dalle 20.15 il convegno “Sport e disabilità: il Goal dell’integrazione” organizzato grazie alla collaborazione con il CSI Valle Camonica, l’ASST Valcamonica e la Nazionale Italiana di Calcio Amputati CSI.

Sarà lo psichiatra e responsabile della commissione disabili del CSI di Cremona, Davide Iacchetti, ad aprire il dibattito con un intervento dedicato all’analisi delle opportunità e dei nodi problematici legati a sport e integrazione.

Dopo la visione del documentario “Una scintilla, tante scie” viaggio appassionante e coinvolgente lungo le storie di sei atleti, legati alla Polisportiva Disabili di Valle Camonica dal doppio filo della passione per lo sport e dal desiderio di rimettersi in gioco in una condizione di disabilità, tre atleti saliranno sul palco per raccontare le loro esperienze di vita e di successi sportivi tra tenacia, perseveranza e impegno.

Paola Abondio, Istituto Comprensivo Darfo 2 e Stefania Bellesi, ATS Montagna, illustreranno obiettivi e risultati del progetto Sport for All, analizzando l’importanza della pratica sportiva in connubio alla prevenzione e al sostegno di corretti e salutari stili di vita.

Pratica capace di creare legami sociali ed attivare effettiva inclusione, valorizzata non solo come attività agonistica, ma anche integrazione sociale, attività di svago, riabilitazione del corpo e della mente.

Il convegno si concluderà con l’intervento “Voglio giocare a calcio, per davvero!” a cura dei giocatori della Nazionale Italiana di Calcio Amputati che prende il titolo da una dichiarazione di uno dei fondatori, il reggiano Francesco Messori.

Nato senza una gamba, nonostante questo tipo di disabilità, non ha voluto rinunciare al gioco del calcio, così ha reclutato, con il sostegno del CSI, un gruppo di circa 20 giocatori che, per un incidente o problemi congeniti, sono privi di un arto inferiore.

Francesco, ora diciannovenne, racconterà la sua esperienza come capitano della Nazionale Italiana Amputati di calcio; si è battuto con successo per avere la possibilità nel Comitato CSI di Modena di poter giocare con i ”normodotati” portando il comitato a rivedere i regolamenti.

Come capitano della nazionale ha partecipato ai mondiali in Messico e in diversi tornei internazionali, recentemente la nazionale ha disputato a Varsavia l’Amp Futbol Cup. La sua esperienza è stata studiata anche dai responsabili del settore giovanile del Barcellona che lo hanno invitato nella primavera scorsa per incontrare i ragazzi della “cantera”.

I giovani atleti della Nazionale scenderanno in campo sabato 1 ottobre, alle 10.20, presso l’oratorio di Corna per una partita di calcetto con un gruppo di ragazzi dell’Istituto Olivelli-Putelli di Darfo Boario Terme (prima del match gli studenti avranno la possibilità di conoscere e confrontarsi con gli atleti per scoprire tecniche e regole del calcetto integrato).

All’entrata del centro congressi, durante la serata di venerdì, sarà possibile ammirare alcuni scatti tratti dalla mostra fotografica “Emotions! Semplicemente atleti”, rassegna itinerante dedicata allo sport paralimpico ed agli atleti che ne sono protagonisti, immagini catturate da 10 fotografi internazionali, sguardi e sentimenti di chi non si è mai arreso.

La mostra, inaugurata a Torino a marzo, è stata di allestita a Rio, in occasione delle Paralimpiadi 2016 e mira a suscitare nel pubblico curiosità e interesse nei confronti dello sport disabile rappresentato come prezioso strumento di recupero dell’indipendenza e dell’integrazione sociale.

Verranno inoltre esposte alcune immagini che ritraggono i gesti, le emozioni e le imprese sportive degli atleti della Polisportiva Disabili Valle Camonica negli ultimi anni. Gli eventi sono ad ingresso gratuito.

Partner: IC Darfo 2, ASD Atletica Valle Camonica, ASD Polisportiva Disabili Valle Camonica, Comunità Montana di Valle Camonica
Rete di attori: ASST Valcamonica – ATS Montagna, Solco Camunia– Solidarietà e Cooperazione - ANFAAS Valle Camonica – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e Relazionale,  AGE Valle Camonica, CTI Centro Territoriale Inclusione e CSI Valle Camonica. La manifestazione ha il contributo di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136