QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Darfo Boario Terme: premio “Comune Amico del turismo itinerante” e apertura area di sosta per camper

giovedì, 9 marzo 2017

Darfo – Anche la Città di Darfo Boario Terme ha la sua area di sosta camper. Rispondendo a molte richieste di turisti e visitatori itineranti il prossimo 12 marzo, in Via Romolo Galassi, a pochi passi dal centro di Boario e dalle Terme, nelle immediate vicinanza del Centro Congressi e in prossimità dell’uscita della tangenziale camuna, sarà inaugurata la nuova area attrezzata, modello progettuale che può essere considerato paradigmatico nel settore delle strutture di accoglienza per i turisti in camper.

Questa struttura è nata dalla collaborazione tra Amministrazione Comunale, Associazione Produttori Caravan e Camper, Associazione Camper Club Camuno Sebino e un Ingegnere – Umberto Monopoli – progettista e camperista da sempre.

Infatti, l’APC – che aveva bandito nel 2015 un contributo di 20mila euro per il miglior progetto da realizzarsi – aveva premiato la Città per miglior idea di area camper, poiché, pur in contesto urbano, era in grado di offrire una molteplicità di servizi e di benefit ritenuti decisamente apprezzabili, mentre l’Associazione Camper Club Camuno Sebino ha proposto l’adesione a “Comune Amico del Turismo Itinerante”, offrendo una visibilità nazionale della località camuna. Il tutto coordinato e parzialmente finanziato dal Comune di Darfo Boario Terme.

Ezio Mondini sindacoDarfoDalla stesura originaria del progetto alla realizzazione definitiva – commenta il sindaco Ezio Mondiniabbiamo dovuto affrontare alcuni temi di ordine burocratico e di realizzazione che hanno ritardato l’apertura dell’area di qualche tempo. Ora, però, siamo pronti per la bella stagione che sta arrivando”.

Le 13 piazzole che attendono i camperisti sono dotate di carico-scarico acque, torrette per la fornitura di corrente elettrica e illuminazione,mentre, nell’area di sosta, è stata realizzato uno spazio verde con piantumazioni per l’ombreggiamento e area apposita per la raccolta differenziata dei rifiuti. Il tutto realizzato con grande attenzione al risparmio energetico. Inoltre, in questa prima fase, sarà installata una bacheca per informazioni turistiche al fine di offrire ai viaggiatori notizie riguardanti le possibilità di svago e tempo libero, rendendo fruibile il territorio e creando occasioni di sviluppo dell’economia locale con apposite proposte turistiche.

Il turismo a Boario non si rilancia da solo e non bastano certamente la qualità del territorio, le bellezze naturali e i siti di interesse culturale – afferma l’assessore Osvaldo Benedetti che ha curato il progetto fin dalle origini -. A fianco di questi indispensabili elementi si deve aggiungere la soddisfazione delle nuove richieste dei viaggiatori. I segnali delle nuove tendenze in fatto di vacanze ci arrivano sia dall’analisi dei dati generali riferiti ai flussi turistici che vedono nel turismo itinerante uno dei segmenti in fase di maggior sviluppo e con una spesa pro capite tra le più significative, sia dall’esperienza concreta, viste le richieste giunte nei mesi scorsi. Crediamo che sia molto interessante portare nella nostra località un turismo che spende, soprattutto perché questa azione non inficia in alcun modo la nostra ricettività alberghiera”.

L’inaugurazione – pensata con il tono dell’evento cittadino di rilievo, ma in grande amicizia come si conviene tra camperisti – si terrà alla presenza del sindaco, degli Amministratori, della autorità e di chi vorrà unirsi a questo momento di vita cittadina.

Da domenica 12 marzo la nostra area camper si appresta ad entrare nel gotha degli approdi per i camperisti – auspica l’assessore Osvaldo Benedetti -. Un esempio progettuale di qualità, ma anche la dimostrazione dell’avvedutezza dell’Amministrazione che ha compreso il significato del turismo pleinair. Per rendere sinergico il progetto di sviluppo tra le varie azioni, abbiamo in animo di coordinare l’utilizzo dell’area con altre risorse eco-turistiche quali car e bike-sharing già disponibili presso l’Ufficio Turistico. A tale proposito stiamo studiando con la Pro Loco una convenzione per la gestione dell’area di sosta”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136