QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Darfo Boario Terme introduce la tassa di soggiorno dal 2014

lunedì, 18 novembre 2013

Darfo Boario Terme – Commercianti e albergatori sono rimasti sorpresi, anche se forse si aspettavano la scelta del Comune di introdurre l’imposta di soggiorno. L’annuncio  è stato dato dagli amministratori, il sindaco Ezio Mondini e l’assessore alle Finanze Osvaldo benedetti in un incontro pubblico. le casse del Comune sono sempre più vuote e per racimolare qualche migliaio di euro si guarda a tutte le varie ipotesi. Tra queste, quella facilmente praticabile, è la tasse di soggiorno. Un euro ogni giorno di presenza in strutture ricettive di alto livello, alberghi a cinque e quattro stelle, settantacinque centesimi di euro per chi soggiornerà in residence o strutture a due e tre stelle e sessanta centesimi di euro per chi sceglie bed&breakfast e affittacamere. Sarà però applicata solo per i primi quattro giorni di permanenza. Il Comune di Darfo Boario Terme punta a incassare qualcosa come 45-50 mila euro nel 2014.

IL REGOLAMENTO

Per introdurre l”imposta di soggiorno dal gennaio 2014 dovrà essere modificato il regolamento sui tributi e le finanze, intrDarfo Boario Termeoducendo il balzello. Secondo l’assessore Benedetti “il tributo è di gran lunga inferiore agli altri Comuni e non inciderà molto”. Inoltre quelle risorse serviranno anche per l’accoglienza turistica e migliorare la cittadina che ogni anno ospita migliaia di turisti, anche per le famose terme. Il sindaco Ezio Mondini ha iniziato l’iter, incontrando gli operatori commerciali e turistici e presto il documento con modifica del regolamento arriverà in consiglio comunale e il tributo sarà introdotto dal 1 gennaio 2014.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136