Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Darfo Boario Terme, 36 soci fondano il Consorzio turistico

lunedì, 12 marzo 2018

Darfo Boario Terme – Costituito il Consorzio per la promozione e commercializzazione turistica della Valle Camonica. La “Valle dei Segni” ha un punto di riferimento: questa mattina, presso il municipio di Darfo Boario Terme (Brescia), 36 soggetti, tra enti pubblici, consorzi, associazioni e operatori hanno sottoscritto l’atto costitutivo davanti al notaio Giorgio Cemmi. Tra i 36 soci fondatori spiccano le associazioni di commercianti e ristoratori, Terme di Boario, Promazioni 360, Pro loco di Darfo Boario, il Consorzio di Montecampione, infine il Comune di Darfo Boario Terme che, con altre istituzioni pubbliche, sarà capofila del Consorzio. Oltre ai due membri nominati dal Comune di Darfo Osvaldo Benedetti e Alberto Ficarra, nel consiglio del Consorzio siederanno Marco Bezzi in rappresentanza del gruppo ristoratori di Valle Camonica, Marianna Ghilardi e Roberto Piccinelli per gli albergatori, Alba Burlotti per l’Ufficio turistico di Boario Terme, Natale Girelli per i commercianti di Darfo, Ausilio Priuli (Archeopark) e Adelino Ziliani (Terme di Boario). Presenti anche Montecampione Ski Area e la cooperativa Rosa Camuna che ha in gestione il centro congressi di Boario. Oltre ai soci fondatori in futuro ci potrà essere in futuro l’adesione da parte di altri soggetti nelle vesti di soci sostenitori del Consorzio. Baorio Darfo municipio

Da oggi ci sarà quindi un’unica regia per il turismo. L’incontro svoltosi presso la sala blu del Centro Congressi di Boario Terme nelle scorse settimane, alla presenza del sindaco di Darfo Boario Terme Ezio Mondini, ha fatto passi avanti. E’ stato stilato lo Statuto che oggi è stato sottoscritto dai soci fondatori. L’ipotesi indicata dal primo cittadino Mondini era quella di coinvolgere le diverse associazioni della città e della valle, creando un Consorzio con PontediLegno-Tonale ed eventualmente con un’istituzione della Media Valle. Un modello stile ATI (Associazione Temporanea Impresa) per aprire una nuova strada di sviluppo del turismo camuno. In quest’ottica sono stati coinvolti tutti gli operatori, soprattutto commercianti, associazioni e gruppi già presenti sul territorio.

Il passo successivo all’atto costitutivo del Consorzio  Thermae&Ski Valle Camonica sarà quello di un incontro con il Consorzio Ponte di Legno-Tonale e poi presentarsi al bando indetto dalla Comunità Montana Valle Camonica con un progetto di promozione turistica della valle.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136