QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Darfo: sottoscritto l’accordo tra Comune e Provincia di Brescia sulla nuova rotatoria del Castellino

martedì, 16 febbraio 2016

Darfo Boario Terme – La Provincia di Brescia e Darfo Boario Terme hanno siglato l’accordo per la realizzazione della nuova rotatoria in località Castellino. E’ un intervento importante per la viabilità della Valle Camonica, che prevede la realizzazione di una rotatoria e la contestuale riqualificazione delle rampe di entrata e uscita lungo la Provinciale 294, in località Castellino per il collegamento alla viabilità urbana di Darfo Boario Terme.Mottinelli-Mondini

L’importo complessivo del progetto ammonta ad un milione e 200mila euro cofinanziato in parti uguali dal Comune di Darfo Baorio Terme e in parte dalla Provincia di Brescia (Nella foto da sinistra Ezio Mondini, sindaco di Darfo Boario, e Pierluigi Mottinelli, presidente della Provincia di Brescia).

“Da parte della Provincia di Brescia – ha dichiarato il Presidente Pier Luigi Mottinelli – sono state intensificate azioni volte all’individuazione all’eliminazione, sulla propria rete stradale, di situazioni di particolare criticità, con l’obiettivo di ottenere un miglioramento della sicurezza della circolazione, soprattutto attraverso interventi di riqualificazione e sviluppo delle infrastrutture, tenuto conto dei fenomeni di incidentalità e di congestione del traffico, rispondendo agli indirizzi del Piano della Viabilità della Provincia di Brescia, strumento di pianificazione che si pone quale obiettivo primario l’ecosostenibilità delle scelte in materia di viabilità”.

La rotatoria prevista in progetto avrà un raggio interno di 19 metri con corsia bitumata di 7 metri, oltre a cordonatura sormontabile; da essa si staccheranno due nuove strade a doppio senso di marcia in sostituzione delle attuali rampe a senso unico; una a nord verso la zona “ex Tenda” e l’area industriale di via Prade e una a sud verso Palazzo Congressi, che si innesterà sull’attuale rotatoria di via Alabarde, anch’essa oggetto di riqualificazione.

“Visto il notevole dislivello tra l’attuale sede stradale e il piano di campagna – ha precisato il consigliere provinciale Antonio Bazzani – tutte le scarpate saranno realizzate con terre armate o rinforzate, in modo tale da ridurre notevolmente l’ingombro del nuovo corpo stradale e l’impatto con l’ambiente circostante”.

La strada proveniente dalla località Castellino sarà innestata sulla rotatoria di via Alabarde. “Le opere che saranno realizzate in collaborazione con la Provincia – ha aggiunto il sindaco di Darfo Boario Terme, Ezio Mondini – si inseriscono in un più ampio piano di riorganizzazione del traffico e della viabilità cittadina, sul quale da tempo la nostra amministrazione sta lavorando. Il piano, infatti, è finalizzato a migliorare i servizi turistici e quelli a beneficio della cittadinanza, in un’ottica di sviluppo in cui gli interventi seguono un disegno razionale e coordinato. In sintesi l’obiettivo è quello di migliorare la qualità della vita e dei servizi, ridisegnando la città nella sua visione locale e comprensoriale”.

“Inoltre – ha evidenziato il sindaco camuno- la deviazione del traffico sulla bretella contribuirà ad un ulteriore miglioramento della qualità dell’area centrale di Boario antistante le Terme, con potenziali aree pedonali per lo sviluppo turistico e commerciale”.

In questo contesto sarà sviluppata anche la viabilità ciclopedonale. Infine, su tutto l’intervento verrà realizzato un impianto di illuminazione pubblica atto a migliorare la visibilità notturna.

“Al fine di rafforzare la vocazione turistica – ha concluso il presidente Mottinelli – l’intervento vuole migliorare la viabilità per favorire l’accesso alle strutture turistiche sia del Comune di Darfo Boario Terme sia degli altri comuni della Valle Camonica”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136