QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Darfo Boario, Giornata della Trasparenza: la Giunta Mondini presenta le novità

domenica, 13 marzo 2016

Darfo – Servizi ai cittadini e trasparenza. Queste le due linee guida che la Giunta Mondini ha assunto già dai primi giorni del mandato e che esplica anche con l’ausilio delle tecnologie.Ezio Mondini sindacoDarfo

Ora, dopo il recente restyling della Rete Civica e le novità già annunciate del sito, tocca all’implementazione dei servizi online offerti alla cittadinanza. Per questo è stata promossa la Giornata della Trasparenza.

La Giornata della Trasparenza vuole essere uno strumento di coinvolgimento dei cittadini per la promozione e valorizzazione della trasparenza nelle pubbliche amministrazioni – afferma Giacomo Franzoni, assessore all’Innovazione Tecnologica della Città di Darfo Boario Terme - In particolare, il nostro obiettivo è aumentare la partecipazione dei cittadini alla attività amministrativa in modo semplice”.

Primo tra i servizi offerti e certamente di grande utilità, l’innovativo timbro digitale che consente di garantire il valore legale di un documento informatico pur se stampato dal cittadino. Infatti, fino ad oggi esso era legato alla apposizione su carta della firma originale e timbro oppure alla firma digitale. Con il timbro digitale è il cittadino che stampa il documento che ha validità grazie a questa nuova applicazione.

Il vantaggio per il cittadino è intuibile – continua l’assessore Franzoni -. Ipotizziamo che ad un lavoratore venga chiesto dal datore di lavoro di produrre uno stato di famiglia. Prima di oggi, la persona doveva venire in Comune, magari attendere un pochino, chiedere il certificato e portarlo in azienda. Oggi, invece, da casa, ci si connette al sito del Comune che genera il certificato richiesto. Già il giorno successivo il lavoratore potrà portare un certificato legalmente valido al suo datore di lavoro”.

Oltre ad un evidente vantaggio per il cittadino, anche le casse comunali beneficeranno di questa innovazione. Infatti, da uno studio effettuato risulta che ogni singolo certificato costa (tra personale, materiali, macchinari) circa 9 euro: se si moltiplica questo importo per i circa 7.000 certificati rilasciati annualmente dal comune, il calcolo del risparmio è facile.

Le novità di questo processo di innovazione tecnologica per le prestazioni online a favore del cittadino non si limitano ai certificati con timbro digitale, ma comprendono altri importanti servizi quali:

  • autocertificazione assistita;
  • cambio di residenza;
  • iscrizione all’albo sia dei Presidenti che degli  Scrutatori di seggio;
  • consultazione dei dati anagrafici della persona conservati in Comune.

Naturalmente, l’attivazione di questi servizi necessita della tessera CRS (Tessera sanitaria) con relativo PIN rilasciato dall’ASL e di un codice di accesso rilasciato dallo stesso comune.

Siamo molto orgogliosi di essere tra i primi (e tra i pochi) Comuni ad aver avviato questo grande processo innovativo, anche grazie all’impegno e alla dedizione dei due uffici cha hanno collaborato in maniera esemplare: Anagrafe e Ced”, aggiunge l’assessore.

Mi preme sottolineare, però che l’avvio di questi servizi va inteso come vantaggio per il cittadino - conclude l’assessore Franzoni – Qualora i cittadini che hanno meno dimestichezza con le pur semplici procedure informatiche preferiscano un contatto diretto possono sempre rivolgersi agli sportelli ove riceveranno il consueto, efficiente servizio”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136