QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Danni da Gelo in Franciacorta, Rolfi e Ciocca inviano lettera ai sindaci

venerdì, 5 maggio 2017

Franciacorta – Il vice capogruppo della Lega Nord, Fabio Rolfi, e l’eurodeputato del Carroccio, On. Angelo Ciocca, hanno provveduto ad inviare  una lettera ai sindaci del territorio per censire i danni alle colture nell’area della Franciacorta in Provincia di Brescia.

Fabio Rolfi“L’anomalo e drastico calo delle temperature, avvenuto fra il 18 e il 22 aprile del presente anno, – spiega Fabio Rolfi – ha provocato pesanti danni da gelo al territorio della Franciacorta, particolarmente noto per le eccellenze nelle produzioni vitivinicole.

Purtroppo la legge sancisce come il piano assicurativo per l’anno 2017 ponga i danni da gelo come avversità assicurabili in forma agevolata e quindi escluse da qualsiasi intervento compensativo da parte delle istituzioni.

Bisogna però tenere conto della straordinarietà dell’evento, ma soprattutto dall’entità dei danni provocati e riteniamo che sia estremamente utile comprendere in maniera precisa l’ammontare della cifra.

Per questo motivo abbiamo inviato ai sindaci del territorio una lettera dove chiediamo, a scopo esplorativo e per arrivare ad una stima complessiva attendibile dei danni causati alle viti e all’agricoltura in generale, di fare opera di raccolta dati presso le aziende interessate, facendo pervenire i riscontri entro il 10 maggio all’UTR di Brescia.

Lo scopo di questa iniziativa è quello di intervenire, dati alla mano, presso il livello centrale, statale ed europeo, perché si pongano le opportune modifiche di legge – conclude Fabio Rolfi – per rendere comprensivi i danni da gelo di interventi compensativi a risarcimento delle perdite subite. È importante non abbandonare i nostri agricoltori, specie quando si tratta di eccellenze note ovunque per la loro qualità.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136