Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Cresco Award: Malegno premiata per il progetto Comunità Educante

giovedì, 19 novembre 2020

Malegno – Nella terza giornata del assemblea nazionale dell’Anci, svoltasi in maniera virtuale, sono stati premiati i comuni vincitori del Premio ”Cresco Award“, che assegna riconoscimenti ai progetti dei Comuni sostenibili italiani. Tra i vincitori spicca il Comune di Malegno (Brescia) per il progetto “Malegno comunità educante”.

Cresco Award - MalegnoIl progetto racconta dell’obiettivo strategico della comunità malegnese di investire sull’educazione come motivo per far restare le famiglie nei piccoli comuni montani.
Il lavoro svolto per costituire “Malegno comunità che educa”, associazione che unisce tutte le realtà del territorio che si occupano di educazione, creato assieme all’associazione Comuni Virtuosi e finanziato in parte da Fondazione Cariplo è diventata una buona prassi apprezzata oltre i confini camuni. In questi cinque anni, i numeri raccontano che sono raddoppiati il numero dei bambini e degli adolescenti che gravitano su Malegno per i propri servizi educativi, aumentando anche il numero dei posti di lavoro dedicati.
Educazione per aiutare le famiglie a restare in montagna, supportandole nel far crescere bambini ed adolescenti migliori e
creando opportunità lavorative.

paolo_erba MalegnoPremiato in questo progetto il palinsesto realizzato durante il lockdown di primavera, con cui si è creato una comunità virtuale fatta di corsi, incontri, pallavolo virtuale, preghiera con il parroco, cucina, ginnastica, video storici… insomma, tutto quello che consente ad una comunità di essere comunità. Hanno partecipato a questa attività mediamente circa 400 malegnesi al giorno, ed è stato tutto gestito da volontari (nella foto il sindaco di Malegno, Paolo Erba).

Ultima parte del progetto premiato è il Festival Educante realizzato in settembre, costruito da eventi in molti casi realizzati assieme ai ragazzi e agli adolescenti. Laboratori di pittura e stimolazione sensoriale; laboratori a tema ambientale sul mondo delle api; narrazione di favole con accompagnamento musicale e teatrale; un laboratorio per adolescenti di sensibilizzazione all’uso dei social, con i ragazzi che sono poi diventati docenti per insegnanti e professionisti dell’educazione; due spettacoli teatrali su educazione e comunità. Si è concluso con una passeggiata ed il racconto della fiaba partecipata costruita con i bambini e la proiezione del video del festival prodotto dalla redazione costituita da adolescenti.

CRESCO AWARD PREMIA I COMUNI SOSTENIBILI

Malegno, Montegiordano, Terre Roveresche, Canicattì, Cesena e Torino, si aggiudicano la quinta edizione del Premio promosso da Fondazione Sodalitas, in collaborazione con ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), con il patrocinio della Commissione Europea e del Ministero dell’Ambiente, che premia l’impegno dei Comuni italiani per lo sviluppo sostenibile dei territori in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU.
Assegnati anche i riconoscimenti delle 17 aziende partner dell’iniziativa, impegnate sul fronte della sostenibilità, ad altrettanti Enti locali.

I premi, assegnati da una Giuria indipendente presieduta dal Rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta, sono stati assegnati oggi nel corso di un evento digitale tenutosi nell’ambito della XXXVII Assemblea Annuale dell’ANCI. Per il quinto anno consecutivo Cresco Award ha voluto premiare i progetti più efficaci nello sviluppare a favore del proprio territorio una specifica issue di sostenibilità: dalla mobilità sostenibile all’economia circolare, dalla sostenibilità energetica locale all’open innovation fino all’inclusione scolastica.

Anche quest’anno sono stati candidati un centinaio di progetti da 83 Enti (Comuni, Città Metropolitane, Comunità Montane o Unioni di Comuni di tutta Italia) che si aggiungono agli oltre 500 presentati nelle scorse edizioni ora consultabili nella Biblioteca Cresco: la banca dati online in cui sono stati raccolti tutti i progetti, gli Enti e le imprese partecipanti, con alcune analisi statistiche correlate.

Un patrimonio unico di conoscenza su come stanno agendo i Comuni italiani per guidare lo sviluppo dei territori realizzando nel concreto i temi al centro dell’Agenda 2030. Guardando al contenuto delle iniziative presentate in questi anni, emerge che l’impegno dei Comuni riguarda in modo ben distribuito i temi che sono oggetto dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, come per esempio il consumo e la produzione responsabile (10.8%), l’accesso all’energia pulita (8.3%), l’azzeramento della povertà (6.7%) fino alla riduzione delle disuguaglianze (6.1%). È, inoltre, confortante constatare che questo impegno non riguarda solo i Comuni più grandi (il 22% dei partecipanti ha più di 100.000 abitanti), ma anche e soprattutto quelli medi (il 50% ha tra 10mila e 100 mila abitanti) fino a quelli più piccoli (il 28% ha meno di 10mila abitanti).

“Cresco Award” ha visto anche in questa edizione il coinvolgimento di 17 imprese associate a Fondazione Sodalitas e particolarmente impegnate sul fronte della sostenibilità – Bureau Veritas, Certiquality, Confida, DNV GL, Enel, Falck Renewables, FedEx, KPMG, Lexmark, Mapei, Pirelli, Poste Italiane, QVC Italia, Saint-Gobain, Solvay, STMicroelectronics, UBI Banca (Gruppo Intesa Sanpaolo) – che hanno assegnato riconoscimenti ad altrettanti Enti Locali su specifiche tematiche.

“Rendere i territori sostenibili e resilienti, per offrire una migliore qualità della vita alle persone che li abitano è un obiettivo chiave di sviluppo che sollecita l’impegno di istituzioni, imprese e società civile, come indicato dalle Nazioni Unite nell’Agenda 2030”, ha dichiarato Enrico Falck, Presidente di Fondazione Sodalitas. “In Italia, il rapporto tra imprese, territori e comunità locali è profondo e ha una lunga tradizione, che tuttavia è spesso sottovalutata e su cui è quindi necessario investire molto di più. È a partire da questo presupposto che Fondazione Sodalitas e ANCI hanno avviato nel 2016 una partnership con l’obiettivo di far emergere l’impegno delle municipalità nel far crescere i territori locali dal punto di vista economico, sociale e ambientale. Il quadro che emerge dalla recente storia di “Cresco Award” è nel suo insieme incoraggiante, pur nella consapevolezza delle difficoltà e differenze riscontrabili nei tanti territori del nostro Paese. Si tratta in ogni caso”, ha concluso Falck, “di una solida base da cui partire per rafforzare resilienza e sostenibilità dei contesti urbani grazie alle partnership tra imprese ed Enti locali”.
I Comuni vincitori della 5ˆedizione di Cresco Award – Città sostenibili

COMUNI al di sotto dei 5 mila abitanti
Malegno (Brescia) – Lombardia: Malegno, la comunità educante
Montegiordano (CS) – Calabria: Montegiordano a tutta SostenAbilità

COMUNI DA 5.000 A 10.000 ABITANTI
Terre Roveresche (PU) – Marche: Tariffa puntuale basata sulla produzione di CO2

COMUNI DA 10.000 A 50.000 ABITANTI
Canicattì (AG) – Sicilia: Mille Città – storie di umanità in strade silenziose

COMUNI DA 50.000 A 100.000 ABITANTI
Cesena – Emilia Romagna: Green City Cesena #allariaperta

COMUNI OLTRE 100.000 ABITANTI
Torino – Piemonte: RePoPP – Progetto organico Porta Palazzo

Premi Impresa
• Bureau Veritas: Premio “Gestione Sostenibile della Comunità” al Comune di Rimini per il “Parco del mare di Rimini”
• Certiquality: Premio “Comune di qualità” al Comune di Thiene (VI) per “Thiene città digitale e solidale”
• Confida: Premio “Vending sostenibile” al Comune di Ragusa per “RiVending”
• DNV GL: Premio “Ecosistemi circolari” a Città metropolitana di Torino per “Economia circolare: nuovi strumenti per i cittadini”
• Enel: Premio “Azioni innovative di contrasto e controllo dell’epidemia da Covid 19” al Comune di Bergamo per “Rinascimento Bergamo”
• Falck Renewables: Premio “Iniziative bottom-up di sostenibilità energetica locale” al Comune dell’Aquila per “Mobilità elettrica”
• FedEx: Premio “La sicurezza è la strada migliore da percorrere” al Comune di Collecchio (PR) per “Tutti in piedibus”
• KPMG: Premio “Istruzione di qualità” al Comune di Poirino (TO) per “Uno sguardo… L’utopia possibile BUS!”
• Lexmark: Premio “Circular Economy” al Comune di Milano per “Cities4CSR”
• Mapei: “Sistemi per la riqualificazione di pavimentazioni urbane e piste ciclabili per una nuova mobilità sostenibile, durevoli nel tempo” al Comune di Collebeato (BS) per “La porta del parco”
• Pirelli: Premio “Mobilità sostenibile” al Comune di Follonica (GR) per “La strada verso la sostenibilità”
• Poste Italiane: Premio “Per lo sviluppo sostenibile dei piccoli Comuni” ai Comuni di Castel d’Aiano (BO) per “Accrescimento resilienza in ecosistemi forestali”, Montegrimano Terme (PU) per “Magic Montefeltro” e Oliveri (ME) per “Partecipazione attiva”
• QVC Italia: Premio “Per un’imprenditoria inclusiva, etica e sostenibile” al Comune di Serrone (FR) per “Serrone Bottega artigiana”
• Saint-Gobain Italia: Premio “Scuole sicure e confortevoli” al Comune di Serrenti (SU) per “Scuole smart”
• Solvay: Premio “Sviluppo del territorio valorizzando la partnership pubblico-impresa” al Comune di Santa Teresa di Riva (ME) per “Un piccolo gesto per un grande risultato”
• STMicroelectronics: Premio “Best practises di Open innovation nel territorio” al Comune di Milano per “Il bando Fabriq Quarto 2019”
• UBI Banca (Gruppo Intesa Sanpaolo): Premio “Per l’educazione finanziaria, imprenditoriale e lo sviluppo sostenibile” all’Unione Comuni della Bassa Romagna (RA) per “Infanzia e natura”

FONDAZIONE SODALITAS

Nata nel 1995 su iniziativa di Assolombarda e un primo gruppo di imprese e manager volontari, Fondazione Sodalitas nei suoi primi 25 anni di storia è diventata un’organizzazione di riferimento in Italia nel promuovere la Responsabilità sociale d’impresa. Oggi rappresenta un network di imprese leader impegnate nella CSR e sostenibilità. Promuove l’educazione alla generazione di valore sociale condiviso e, in particolare, la cultura delle partnership orientate a costruire un futuro di crescita, sostenibilità, inclusione e coesione, sviluppo diffuso per la comunità. La Fondazione è partner dei principali network internazionali sui progetti di diffusione della sostenibilità, tra cui CSR Europe, il business network leader per la Corporate Social Responsibility ed interlocutore privilegiato della Commissione Europea sulla sostenibilità.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136