QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Corte Franca, nuove dotazioni alla Polizia Locale. Bordonali: “Vicini ai cittadini”

venerdì, 18 agosto 2017

Corte Franca – Nuove dotazioni per la sicurezza. “I finanziamenti di Regione Lombardia, che in tre anni ha distribuito su tutto il territorio lombardo 20 milioni di euro, sono arrivati anche a Corte Franca. E’ una soddisfazione, perché questo Comune è molto impegnato per garantire la sicurezza ai propri cittadini”. Così l’assessore alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione della Regione Lombardia, Simona Bordonali, intervenuta oggi alla presentazione del sistema di videosorveglianza e delle nuove dotazioni in uso alla Polizia Locale di Corte Franca (Brescia).

Corte Franca 1

I PRESENTI - All’incontro hanno partecipato anche il sindaco Gianpietro Ferrari, il vice sindaco Diego Orlotti, il consigliere Giovanni Sorteni e il comandante della Polizia Locale Massimo Cozzo. Erano presenti anche il comandante della Compagnia carabinieri di Adro (Brescia), capitano Stefano Giovino e il maresciallo Rosario De Luca, oltre a una rappresentanza della Protezione civile comunale di Corte Franca.

INCREMENTATA SICUREZZA TERRITORIO - “Utilizzando risorse regionali, ma anche risorse proprie in un momento cosi’ difficile per le finanze dei Comuni, – ha proseguito l’assessore Bordonali - Corte Franca ha saputo individuare strumenti e mezzi per incrementare la sicurezza del proprio territorio”.

RISORSE VOLUTE DA PRESIDENTE MARONI - “Quelle di Regione Lombardia – ha spiegato l’assessore Bordonali – sono risorse destinate alla prevenzione e alla sicurezza per cittadini, risorse fortemente volute dal presidente Roberto Maroni. I progetti presentati dai Comuni avrebbero richiesto fondi per 70 milioni: dopo il referendum sull’autonomia del 22 ottobre potremo avere maggiori risorse da destinare anche a questo settore”.

COLLABORAZIONE CON FORZE DELL’ORDINE - “Ringrazio il sindaco Ferrari e il comandante della Polizia Locale Cozzo – ha aggiunto l’assessore Bordonali – perché laddove ci sono sindaci che vanno incontro a richieste di sicurezza, per noi e’ una soddisfazione. Così come è encomiabile la collaborazione instaurata con l’Arma dei Carabinieri e con tutti i sindaci del territorio, un grande lavoro che porta a risultati concreti”.

CONSEGNATO TABLET PER CONTROLLI DA REMOTO - A dimostrazione della effettiva cooperazione tra Polizia Locale e Carabinieri sul territorio, durante l’incontro l’assessore Bordonali, su invito del comandante Cozzo, ha consegnato al maresciallo De Luca un tablet che consente di accedere da remoto, e anche quando gli uffici del Comune di Corte Franca sono chiusi, ai dati che provengono dai rilevamenti effettuati con le telecamere adibite alla videosorveglianza. Nel suo intervento il comandante Cozzo ha sottolineato che il corpo di Polizia Locale, pur potendo contare su un numero limitato di agenti, ha collaborato a progetti di educazione stradale come “On the road” e ad attività finalizzate a ridurre i casi di ludopatia, bullismo e cyberbullismo.

LE DOTAZIONI TECNICHE - Tra le strumentazioni a disposizione del Comando ci sono ora un telelaser di ultima generazione, fotocamere ‘trappole’ per indagini con i Carabinieri, un cronotachigrafo per i controlli dei tempi di guida degli autisti dei camion, uno ‘Street control’, che completa il ‘targa system’ fisso con cui si controllano le vetture prive di assicurazioni o rubate, un ‘Pre- Test alcol’ di ultima generazione, che consente di sapere in anticipo e con una precisione vicina al 90 per cento l’esito dei risultati dei test alcolici. Completano il quadro delle dotazioni i giubbotti antiproiettile e quelli ad alta visibilità.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136