QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Convention mondiale delle Camere di Commercio a Riva del Garda. Bort: “Confronto sulla crescita”

venerdì, 21 ottobre 2016

Riva del Garda – Una convention mondiale. A Riva del Garda da sabato 22 al 25 ottobre 77 camere di commercio italiane di tutto il mondo, 150 delegati di 54 Paesi si ritroveranno per discutere di economia (Nella foto Roberto Bernardinatti la conferenza di presentazione con secondo da sinistra Ebner e terzo Bort).

files

Da sabato a martedì prossimo presso il Centro congressi di Riva del Garda si terrà la 25esima Convention mondiale delle Camere di commercio italiane all’estero, organizzata dalle Camere di Commercio di Trento, di Bolzano e da Assocamerestero, l’associazione delle Camere di commercio italiane all’estero, in collaborazione con Unioncamere.

E’ un’iniziativa che, oltre alle riunioni operative tra i delegati delle 77 Camere di commercio italiane all’estero presenti, in rappresentanza di 54 Paesi, prevede l’organizzazione di un convegno su temi di carattere mondiale e incontri individuali che le imprese potranno fissare con i delegati esteri per approfondire e chiarire aspetti legati alla propria attività internazionale.

L’evento è articolato in più giornate con due appuntamenti aperti al pubblico: lunedì, 24 ottobre, si terrà il convegno “Il ruolo delle reti nella promozione del made in Italy”, argomento che aprirà due sessioni di approfondimento, moderate da Sebastiano Barisoni, Vicedirettore esecutivo di Radio 24.

Nella prima sessione si analizzeranno le sfide che il sistema delle imprese deve affrontare nei campi del digitale, dell’innovazione e dell’internazionalizzazione.

Nella seconda sessione, si parlerà di come i territori, con le loro identità marcate e la parallela necessità di fare rete, possano innescare processi di sviluppo internazionale in un mercato sempre più esigente e globalizzato.

Martedì 25 ottobre si terranno gli incontri cosiddetti one to one ossia appuntamenti individuali tra i delegati esteri e le imprese determinate a sondare le prospettive di sviluppo internazionale del proprio giro d’affari. L’importanza di quest’occasione è confermata dalle quasi 200 adesioni di imprese e organizzazioni preposte all’export che hanno fissato circa 500 appuntamenti con i 150 consulenti economici istituzionali, provenienti da tutto il mondo, per rivolgere loro domande, chiedere consigli e approfondire aspetti funzionali allo sviluppo internazionale della propria azienda.

“L’apertura ai mercati internazionali è indispensabile per alimentare le opportunità di crescita delle nostre imprese – ha spiegato Giovanni Bort, Presidente della Camera di Commercio di Trento – e questa Convention rappresenta un’opportunità da cogliere per facilitare e accelerare questo processo. Avere sbocchi all’estero o essere inseriti in filiere internazionali spinge le aziende a innovare, innescando così un circuito virtuoso tra innovazione e internazionalizzazione”.

“Gli imprenditori e le imprenditrici avranno modo di conoscere non soltanto i servizi che le Camere mettono a disposizione delle imprese italiane – ha conclusom  Michl Ebner, Presidente della Camera di Commercio di Bolzano – ma riceveranno anche informazioni e notizie su mercati emergenti interessanti”.

Ci si può iscrivere ai singoli eventi: www.b2match.eu/25convention


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136