QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Condino: scuola elementare abbandonata, Agire all’attacco

lunedì, 7 agosto 2017

Condino – La scuola elementare di Condino sembra abbandonata, Castellini (AGIRE): “Una Piazza Dante bis, intervengano le istituzioni”.  Tempo fa avevamo denunciato il completo abbandono al degrado del cortile attinente alla scuola elementare di Condino (Borgo Chiese). Situazione fatta presente sia al Comune che alle forze dell’ordine che avevano promesso di intervenire.

“Solo promesse perché ad oggi nulla è cambiato e sostengo questo perché fortunatamente chi sta scrivendo questo comunicato può monitorare la situazione quotidianamente. Tale cortile è a disposizione dei ragazzi del paese per passare qualche ora di divertimento, mentre ora è diventato un ‘parcheggio’ dove troviamo i figli di alcune persone straniere che passano intere giornate bivaccando, e non solo, in questo posto.

Grazia Castellini Agire

La cosa curiosa è che spesso anche i genitori di questi giovanotti sono presenti in zona, ma senza impartire loro le più elementari regole di educazione e pacifica convivenza (anzi sono i primi a scaldarsi se gli si fa notare ad esempio che le cartacce vanno buttate negli appositi cestini e che i giochi presenti non sono di loro esclusiva proprietà).

Ora viene da sé chiedersi com’è possibile sbandierare un modello d’integrazione a livello politico se evidentemente esistono alcune persone tanto alla scuola di Condino come in Piazza Dante a Trento che non ne vogliono sapere: il rispetto per le cose altrui dovrebbe essere un dovere generale.

Auspichiamo che qualcuno di dovere si incarichi di responsabilizzare i frequentatori di questo luogo, anche se ci sarebbe da chiedersi su chi peserà la riparazione dei danni subiti dall’edificio in questione sempre per mano dei soliti irrispettosi: saranno chiesti alle loro famiglie o come al solito saranno “i soliti” contribuenti a pagarne le colpe?”

Grazia Castellini (nella foto), coordinatrice territoriale di AGIRE per il Trentino – Valli Giudicarie


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136