QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Conclusa l’esercitazione 5 Torri 2016, dimostrazione delle capacità dell’Esercito nel saper operare in ambiente montano

venerdì, 8 luglio 2016

Cortina d’Ampezzo – Si è conclusa nel primo pomeriggio, nel comprensorio montano Lagazuoi 5 Torri nei pressi del Passo Falzarego, l’esercitazione multinazionale e interforze “5 Torri 2016”, organizzata dal Comando Truppe Alpine dell’Esercito, a cui hanno partecipato oltre 500 soldati provenienti da 13 Nazioni.Il Capo di Stato Maggiore della Difesa con il Comandante delle Truppe Alpine

In molti hanno assistito alla dimostrazione delle capacità dell’Esercito nel saper operare in ambiente montano: ascensioni in parete di difficoltà fino all’8° grado e traversate aeree con corde statiche, alternate a tecniche di soccorso con e senza l’ausilio di elicotteri, sono state la premessa all’esercitazione tecnico tattica in cui, oltre agli Alpini della Brigata Julia, sono stati impegnati anche ranger delle Forze per Operazioni Speciali dell’Esercito, elicotteri dei reggimenti AVES “Altair” e “Antares”, personale del 17° reggimento artiglieria contraerea “Sforzesca” e assetti cinofili del Centro Militare Veterinario di Grosseto.Il tanto pubblico presente esercitazione

Nel ringraziare le Autorità presenti ed il pubblico affluito in zona di esercitazione, il Generale di Corpo d’Armata Federico Bonato – Comandante delle Truppe Alpine – ha sottolineato come “la partecipazione di tante Nazioni, con cui vi è condivisione di valori, rappresenta per tutti un’eccezionale opportunità per scambiare pareri ed esperienze, confrontandosi in un settore – quello dell’alpinismo – in continua evoluzione ed in un ambiente – quello della montagna – da tutti ricercato perché fornisce un addestramento completo.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136