QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Con.solida gestirà il centro didattica ambientale del Trentino

lunedì, 17 febbraio 2014

Segonzano - La procedura di selezione del “Centro Didattica Ambientale” sito a Segonzano in località Magnola, si è conclusa con l’aggiudicazione a Con.Solida, Società di Cooperativa Sociale. L’immobile, che fa parte del patrimonio indisponibile della Provincia autonoma di Trento, è nato come struttura con una funzione sociale e di pubblica utilità, con destinazione ad uso didattico ambientale per garantire la proposta di percorsi di educazione ambientale espressamente rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, nonché lo sviluppo di progetti socialmente utili ed economicamente sostenibili.Consolida Trento

La gestione era affidata all’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente che negli scorsi anni ha appaltato all’esterno i servizi educativi, ricettivi, di pulizia e di custodia. L’incremento dei costi di esercizio e la diminuzione delle risorse per l’effettuazione delle attività didattico-ambientali hanno reso economicamente insostenibile per il bilancio pubblico la gestione della struttura. In considerazione dell’aspetto economico e delle indicazioni contenute nel Piano di miglioramento della Provincia in merito al coinvolgimento del privato nella gestione di servizi e di attività economiche, la Giunta provinciale, con deliberazione n. 1515 del 26 luglio 2013, ha ritenuto opportuna la concessione in uso gratuito dell’immobile a soggetti privati senza scopo di lucro operanti in provincia di Trento.

Il progetto di gestione proposto da Con.Solida prevede la realizzazione di attività legate alla conoscenza dell’ambiente, di progetti nell’ambito del sociale e di iniziative culturali. E’ prevista un’offerta differenziata in grado di raggiungere tutte le fasce d’età, con particolare attenzione ai residenti, durante tutto l’arco dell’anno. Di rilievo è l’intenzione di rapportarsi strettamente con gli enti territoriali locali e con istituzioni ambientali, culturali e a carattere sociale al fine di proporre servizi che meglio soddisfino le esigenze della collettività.
La concessione avrà durata quinquennale, con inizio dalla prossima estate. L’utilizzo gratuito dell’immobile è subordinato, oltre che alla realizzazione delle attività previste nel progetto, al sostenimento di tutte le spese di manutenzione, ordinaria e straordinaria e di gestione della struttura.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136