QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Comune di Castel Ivano, approvati stemma e gonfalone

venerdì, 17 novembre 2017

Castel Ivano – Su proposta dell’assessore agli enti locali Carlo Daldoss, la Giunta provinciale ha approvato stemma e gonfalone del Comune di Castel Ivano, così come proposti dal Consiglio comunale. Il comune, lo scorso mese di settembre, aveva infatti approvato la proposta di adozione degli emblemi e chiesto alla Giunta Provinciale di avviare il procedimento di approvazione.

castel ivanoQueste le caratteristiche degli emblemi:

Stemma:
• Blasonatura: di rosso, al castello d’argento, formato da una cortina centrale e da due torri laterali; la cortina merlata di quattro alla guelfa, aperta del campo e sostenente la torre, più bassa e più larga, coperta, finestrata di tre pezzi aperti del campo in fascia, la copertura cimata dalla cella aperta del campo con il tetto cuspidale munito di freccia segnavento; le due torri merlate di tre alla guelfa e finestrate di due del campo in fascia.
• Corona: Corona formata da una cerchia di mura aperta da otto porte (di cui quattro visibili), che sostengono una cinta di mura aperta da sedici porte (nove visibili), ciascuna sormontata da merli alla ghibellina, il tutto d’argento e murato di nero.
• Ornamenti: a destra una fronda d’alloro fogliata al naturale di venti foglie, fruttifera di sette bacche rosse a destra e sei bacche gialle a sinistra; a sinistra una fronda di quercia fogliata al naturale di ventuno foglie, ghiandifera al naturale di quindici ghiande, legate da un nastro rosso.

Gonfalone
• Drappo di bianco bordato e frangiato d’argento, terminante al bilico in quattro merli guelfi e al ventame in quattro merli guelfi allungati, bordato e frangiato d’argento, caricato dello stemma del Comune con la sua corona e i suoi ornamenti, recante in capo l’iscrizione COMUNE DI CASTEL IVANO, centrata in nero, convessa verso l’alto, in tutte lettere maiuscole; le parti di metallo e i cordoni argentati; l’asta verticale ricoperta di velluto dei colori dello stemma, alternati, con bullette argentate poste a spirale; nella freccia lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome; cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136