Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Cerimonia commemorativa per il 18° anniversario dalla morte del carabiniere Massimo Urbano

giovedì, 8 marzo 2018

Chiari – A Chiari (Brescia), presso il Duomo cittadino, si è tenuta la cerimonia commemorativa in occasione della ricorrenza del 18° anniversario dalla morte del Carabiniere Scelto Massimo Urbano –  Medaglia d’Oro al Valor Civile alla Memoria – in servizio presso l’Aliquota Radiomobile della Compagnia dei carabinieri di Chiari, deceduto nell’adempimento del dovere in data 7 marzo 2000, durante l’inseguimento di due autovetture rubate tragicamente conclusa con uno scontro mortale che vide coinvolte una delle due auto in fuga e l’autoradio condotta dal Carabiniere appena 28enne.

commAlla stessa hanno presenziato il padre, gli zii ed il fratello della vittima, il Comandante Provinciale Carabinieri di Brescia, il Vice Prefetto Vicario ed il Questore di Brescia, i rappresentanti dell’Amministrazione Provinciale di Brescia e Comunale di Chiari e Urago d’Oglio, oltre a diversi sindaci dei comuni limitrofi, nonché i rappresentanti delle varie sezioni combattentistiche e d’armi del territorio, nonché il presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri della sezione di Poggio Imperiale appositamente arrivato insieme ai famigliari del Carabiniere.

La messa è stata officiata da Monsignor Verzeletti, Prevosto di Chiari. Al termine della liturgia è stata deposta presso il cippo commemorativo collocato in Chiari Viale Bonatelli una corona d’alloro in onore al militare.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136