QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Casa dell’acqua ad Ala: le precisazioni del sindaco Peroni sulla fontana con acqua pubblica minerale

giovedì, 21 agosto 2014

Ala – Il sindaco di Ala Luigino Peroni non ci sta e risponde alla nota del consigliere Alberto Pinter relativa alla fontana con acqua pubblica minerale, denominata Casa dell’acqua.

Le precisazioni del primo cittadino della località trentina sono state rese in una lettera: eccone uno stralcio.

“In ordine all’aspetto economico, l’operazione viene eseguita pressoché a costo zero se si escludono le pratiche per gli allacci ed altre incombenze il cui totale ammonta a circa 800€ – una spesa sicuramente contenuta e ben lontana dalle cifre che lo stesso consigliere paventa”.

“Riguardo l’aspetto sociale, sono totalmente in disaccordo con Pinter giacché la fontana ha esattamente lo scopo contrario: socializzazione ed educazione dei cittadini, e soprattutto dei bambini, all’uso dell’acqua del “Sindaco”.
I vantaggi dell’installazione possono essere così sintetizzati:
· è ECOLOGICA, poiché favorisce la riduzione di CO2 e petrolio dovute alle emissioni di scarico dei tir, consente produrre meno materiale plastico da accumulare e smaltire;
· è ECONOMICA, garantisce un significativo risparmio ai cittadini da un lato e alle pubbliche amministrazioni dall’altro, che avranno meno costi di smaltimento dei rifiuti;
· è SOCIALMENTE UTILE: l’esperienza portata da altri centri insegna che tale installazione ricrea punti di incontro e dialogo, come succedeva in passato attorno alle fontane di paese.
Inoltre, sono dimostrati questi RISULTATI e RISPARMI medi, ottenibili in un anno dalla Casa dell’acqua:
1. 600.000 litri d’acqua erogati
2. 400.000 bottiglie, equivalenti a 16.000 kg di plastica, risparmiati
3. 46.000 litri di petrolio per produzione e trasporto risparmiati
4. 50.000 kg di CO2 per produzione e trasporto non immessi in atmosfera
5. 90.000 € risparmiati, equivalenti al minor costo per le famiglie rispetto all’acquisto delle bottiglie
6. tempo e denaro per lo svuotamento di 550 cassonetti risparmiati
7. spazio risparmiato per stoccaggio bottiglie nei supermercati
Con orgoglio difendo la scelta sicuro che i cittadini sapranno apprezzare la novità che si colloca in linea con il progetto Ala Green Town già approvato dal Consiglio comunale: le maggiori associazioni ambientaliste ad essere favorevoli all’iniziativa e addirittura Legambiente candida quest’anno la fontana per il premio all’innovazione Amica dell’ambiente”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136