QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Brunico, più sicurezza per la frazione di San Giorgio

venerdì, 1 aprile 2016

Brunico – Una nuova barriera di contenimento lungo il Rio di Fontecervo, nella frazione di San Giorgio del Comune di Brunico, in futuro renderà più sicuro il centro abitato attualmente minacciato dal rischio di frane. L’opera, che costerà 1,2 milioni di euro, rientra nel pacchetto di misure elaborate per il piano delle zone di rischio idrogeologico.frana pusteria

Attualmente, secondo il piano delle zone di rischio del Comune di Brunico, sono diversi gli edifici della frazione di San Giorgio che rientrano nella cosiddetta zona rossa, ovvero quella con un rischio idrogeologico considerato estremamente elevato. “Vi è la necessità di un intervento piuttosto urgente – sottolinea il direttore dell’Agenzia per la protezione civile, Rudolf Pollinger – con la realizzazione di una nuova briglia di trattenuta lungo il Rio di Fontecervo, a San Giorgio, saremo in grado di abbattere in maniera sensibile il rischio di frane e smottamenti”.

I lavori, coordinati dall’Ufficio sistemazione bacini montani est, sono iniziati circa due settimane fa e dovrebbero concludersi entro la metà dell’estate. La barriera di cemento armato, alta 10 metri, consentirà di trattenere sino a 40mila metri cubi di materiale. A questa, inoltre, entro la fine dell’autunno, dovrebbero aggiungersi anche due terrapieni da realizzare lungo il pendio montuoso che verranno rinforzati nei pressi del corso d’acqua con massi ciclopici, e che nella zona a valle saranno rinverditi in modo tale da ridurre l’impatto paesaggistico. Gli interventi, inoltre, prevedono un rafforzamento anche del letto del corso d’acqua, con la posa di massi e barriere di cemento armato per un tratto di circa 50 metri in modo da ridurre l’erosione.

Il progetto prevede costi per circa 1,2 milioni di euro in parte messi a disposizione dallo Stato tramite il Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC). Il responsabile dei lavori per l’Ufficio sistemazione bacini montani est, Martin Moser, sta operando a stretto contatto con Felix Brugger e Michael Piffrader, rappresentanti del Comune di Brunico e della frazione di San Giorgio, al fine di trovare la soluzione migliore possibile per l’accesso all’area interessata dai lavori. “Faremo di tutto – assicura Moser – per ridurre al minimo i disagi provocati dal transito dei mezzi pesanti”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136