Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Bressanone città alpina dell’anno, le congratulazioni di Kompatscher

sabato, 24 marzo 2018

Bressanone – Una giuria internazionale ha nominato Bressanone città alpina dell’anno 2018 in virtù, si legge nelle motivazioni, “della sua politica di sviluppo orientata al futuro e rispettosa del territorio alpino”. kompatscherSecondo la giuria, Bressanone rappresenta “una destinazione in grado di fungere da cerniera fra città e montagna, e si distingue per l’impegno nell’applicazione della Convenzione delle Alpi“. Della nomina, celebrata nella città vescovile, si rallegra anche il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, il quale sottolinea che “questo riconoscimento premia gli sforzi e l’impegno di Bressanone per elaborare delle strategie in grado di conciliare sviluppo e sostenibilità, tutto questo in un’ottica di lungo periodo”. Prima di Bressanone, le città alpine dell’anno erano state Tolmezzo (2017), Tolmin (2016) e Chamonix (2015), e secondo il presidente della Provincia, “il premio rappresenta anche una precisa indicazione per il futuro dal punto di vista della responsabilità per quanto riguarda tutela del territorio, crescita culturale, turismo sostenibile e politiche del lavoro”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136