QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Brescia, Scuola Audiofonetica e Centro Non Vedenti nel Bilancio di Regione Lombardia

mercoledì, 20 dicembre 2017

Brescia – Sono stati presentati dalla Giunta regionale due emendamenti al Bilancio di Regione Lombardia, che verrà approvato nella giornata di oggi, che riguardano la scuola audiofonetica e il centro Non Vedenti di Brescia. Nel merito è intervenuto il Presidente della Commissione Sanità e Politiche sociali del Pirellone, Fabio Rolfi.

Fabio Rolfi“Si tratta di importanti emendamenti – spiega Rolfi – al Bilancio regionale, che tengono fede agli impegni presi con le realtà bresciane durante la recente visita del Governatore Maroni nella nostra città. Nello specifico 1 milione di euro sarà messo a bilancio, per le prossime tre annualità, e sarà destinato alla Fondazione Audiofonetica, sostenuta direttamente da Regione Lombardia per la sua eccellenza educativa.

Inoltre si istituirà un nuovo fondo regionale, inizialmente dotato di 300 mila euro, per finanziare l’acquisto di attrezzature dedicate ai centri erogatori dei servizi di inclusione scolastica per i bambini non vedenti, come il Centro Non Vedenti di Brescia. Queste risorse serviranno per acquistare strumentazioni utili, come ad esempio computer e stampanti Braille, fondamentali per l’educazione scolastica dei ragazzi con difficoltà visive.

“Questi sono due importanti interventi che valorizzando le eccellenze educative bresciane e confermano l’impegno di Regione Lombardia verso la nostra città sul campo delle disabilità sensoriali, accogliendo le esigenze di valorizzazione di queste realtà con il nuovo sistema delle linee guida, tenuto anche conto delle loro specificità.

La Lombardia si è mostrata attenta e vicina al tema dell’inclusione scolastica dei bambini affetti da disabilità sensoriali, in particolare verso le due realtà bresciane, che si sono distinte (e si distinguono) ogni giorno in questo delicato ambito.”


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136