QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Brescia: lo storico luogotenente Pata va in pensione. Oggi il saluto dei colleghi e del colonnello Spina

venerdì, 19 settembre 2014

Brescia – Una cerimonia per il saluto ai colleghi. Il luogotenente Francesco Pata lascia  il servizio attivo per limite di età, dopo 45 anni di servizio effettivo. Originario della provincia di Vibo Valentia, arruolato all’età di 19 anni – nel 1969 come carabiniere, dopo sei anni di servizio in varie località d’Italia (Piemonte – Sicilia e Marche) frequenta la Scuola Sottufficiali dei Carabinieri di Firenze alla fine della quale, nel 1977, con il grado di Vicebrigadiere , intraprendeva il servizio  nel capoluogo di Brescia.

Pata

Nei primi quattro anni  ha svolto servizio quale addetto al Nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Brescia. Nel febbraio del 1982, veniva trasferito quale Comandante, alla Stazione Carabinieri di Brescia- S. Faustino, ove ha ricoperto l’incarico per ben 32 anni fino ad oggi 19 settembre 2014. Da sempre una giurisdizione  particolarmente sensibile sotto l’aspetto della sicurezza  pubblica, in particolare nell’ultimo decennio a causa della forte presenza di immigrati extracomunitari.-

L’impegno profuso e costante, tuttavia, nell’arco degli anni produceva numerose e significative operazioni contro la criminalità stanziale dedita particolarmente allo spaccio di stupefacenti, furti in abitazioni e rapine a persone; risultati apprezzati, anche da altri Enti, con attestati di encomio e compiacimento. Nell’occasione il  Luogotenente  porge un cordiale saluto alla cittadinanza alle istituzioni  ed ai suoi carabinieri i quali hanno contribuito a tenere vivo il Reparto (Nella foto con il colonnello Giuseppe Spina, comandante provinciale dei carabinieri). Un “in bocca al lupo” al maresciallo capo Roberto Bettelli il quale assumerà il comando della stazione nei prossimi giorni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136