QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Breno: quanti appuntamenti al Teatro delle Ali per la nuova stagione. Novità e presentazione

giovedì, 5 ottobre 2017

Breno – Da queste parti l’autunno è una stagione attesa e bellissima, perché è il periodo dell’anno in cui diamo inizio a un’altra Stagione (stavolta con la “s” maiuscola): quella del Teatro delle Ali di Breno. Anche per l’annata 2017/2018 si è pensato per il pubblico – sempre più numeroso, fedele ed esigente – a un calendario che desidera incontrare il gusto degli spettatori di tutte le età, ma anche di orientarlo, con il consueto obiettivo di offrire emozioni, sorrisi, riflessioni, spunti e condividere esperienze. Tra sperimentazione, varietà delle proposte, qualità e spettacoli degli artisti più amati del mondo dello spettacolo.

Anche per quest’anno il calendario si presenta ricco e variegato – già più di 30 le date in calendario, destinate come di consueto ad aumentare e regalare sorprese nella seconda parte di Stagione – spaziando tra prosa, musica, circo contemporaneo, teatro per bambini, senza mai dimenticare – ma anzi incentivando – le espressioni artistiche del territorio che ospita il Teatro, la Valle Camonica, e la passione e il duro lavoro di allievi e insegnanti dell’Accademia Arte e Vita di Breno che dedicano anima e corpo alle sacre muse del teatro, della danza e della musica.

È proprio con uno spettacolo dell’Accademia Arte e Vita che si darà ufficialmente inizio a questa nuova Stagione i prossimi 14 e 15 ottobre, con quel Cats, il musical che lo scorso anno ha mietuto un enorme successo, anche varcando i confini della Valle. Una produzione nata dalla sinergia e collaborazione tra i vari Dipartimenti dell’Accademia – quelli di Danza, Teatro e Musica – e che si è dimostrata essere il miglior biglietto da visita per una realtà che fa della formazione e del lavorare insieme una delle sue bandiere.

Ma scopriamo più in dettaglio quali sono gli spettacoli che caratterizzeranno questa nuova annata del Teatro delle Ali.

monica guerritorePartiamo come sempre da IN TOURNÉE, la Stagione di prosa che quest’anno accontenta il pubblico del Teatro delle Ali portando la sua programmazione da sei a ben otto spettacoli. E che spettacoli! Tra i big di questa Stagione avremo l’onore di ospitare, in ordine di esibizione: Monica Guerritore con Dall’inferno… all’infinito, un viaggio letterario e psicologico tra i classici della letteratura, da Dante a Pasolini, supportato dal talento di una delle più grandi attrici del teatro e dalla potente musica di Wagner; Carlo Lucarelli in Controcanti – L’Opera buffa della censura, amalgama di parole e musica per un’indagine a ritroso nei chiaroscuri del passato recente (lo spettacolo è frutto di una collaborazione con Marco Caronna, Alessandro Nidi e Moni Ovadia); Alessandro Bergonzoni, che torna nuovamente a Breno scegliendo il Teatro delle Ali tra le tappe dell’Anteprima Nazionale del Nuovo Spettacolo a cui sta lavorando, sospeso tra esplorazione dell’assurdo e del non-senso e volontà di imparare a guardare il mondo con occhi nuovi, per sfuggire alle rigide barriere dell’ovvio; la grandissima Ottavia Piccolo, accompagnata per l’occasione dall’Orchestra Multietnica di Arezzo, che presenterà Occident Express – Haifa è nata per star ferma, la storia di una donna anziana e della sua nipotina in fuga da Mosul lungo la “rotta dei Balcani”, un racconto spietato per un pezzo di vita che compone il grande mosaico dell’umanità; e ancora uno spettacolo firmato da Roberto Saviano e Mario Gelardi che vedrà in scena i talenti del  Nuovo Teatro Sanità in La paranza dei bambini, uno spettacolo teatrale che racconta la vita cruda, violenta e senza scampo dei giovani legati alla Camorra.

Ma la proposta di Prosa del Teatro delle Ali non si esaurisce certo con questi grandi nomi dello spettacolo italiano e da spazio, come sempre, all’espressione di nuovi linguaggi e delle giovani compagnie più meritevoli di attenzione del panorama italiano. Quest’anno lo fa con un’interessante rivisitazione di grandi Classici del teatro: Tartufo o L’impostore di Moliére visto attraverso il taglio asciutto ed espressionista che ne ha voluto dare la Compagnia I Guitti; l’Hamlet Travestie (da John Poole e Antonio Petito a William Shakespeare) della Compagnia Punta Corsara – già ospite del Teatro delle Ali nella scorsa Stagione con il poetico Il cielo in una stanza – che mette in scena un Amleto napoletano con una scrittura sapiente che mescola gag irresistibili a sentori di camorra, mettendo con le spalle al muro e ridicolizzando facili stereotipi psicologici; e infine l’irresistibile La Locandiera di Goldoni della Compagnia Proxima Res, un godibile lavoro di metateatro, in cui spicca la presenza di Tindaro Granata (Premio Ubu 2016), che svela tutti gli artifici della rappresentazione con una Mirandolina tanto cinica e manipolatrice da sembrare piuttosto un alter ego femminile del Don Giovanni letterario.

ALL MUSIC, la proposta musicale del Teatro delle Ali, propone cinque (più uno di cui vi daremo notizia a brevissimo) concerti che vedranno come sempre alternarsi sul palco eccezionali artisti. Come la star internazionale Arto Lindsay, newyorkese di stanza a Berlino, icona della NoWave e papà di band come DNA e Lounge Lizards, amico e collaboratore di Basquiat, David Byrne, Brian Eno, John Zorn, Sakamoto e molti altri, che porterà il suo nuovo album Cuidado Madame al Teatro delle Ali in una delle sole quattro date italiane del suo tour (le altre tre a Trento, Roma e Bologna). Ma altri musicisti eccezionali calcheranno le scene del Teatro delle Ali: il soprano Chiara Ciurlia e il basso Carlo Malinverno che proporranno un Concerto lirico con grandi arie della tradizione operistica, da Giuseppe Verdi a Giacomo Puccini, da Charles Gounod a Mozart; la band degli Adam Carpet, attiva in Italia e in Europa, oltre al consueto repertorio porterà al Teatro delle Ali anche i brani del nuovissimo EP Hardcore Problem Solver, in bilico tra post-rock e electro-pop suonato in analogico; altro grandissimo e attesissimo nome quello dell’artista di caratura internazionale Fabrizio Bosso, qui in formazione con Luciano Biondini e Silvio Castiglioni in Concerto per Jack London, un melodramma jazz d’amore e pugilato: due grandissimi musicisti e un eccezionale narratore che si incontrano per omaggiare lo scrittore statunitense più tradotto al mondo. Ma ci sarà spazio anche quest’anno per un interessante spettacolo che nasce in Valle Camonica: si tratta di Palimpsesto, Viaggio musicale nella storia del continente americano a cura dei Malandinos (Simona Amorini, Annalisa Baisotti, Angelo Mazzù, Luca Castronuovo e Fabio Scalvini) e sarà il primissimo appuntamento di All Music, in calendario per sabato 11 novembre, proposto in collaborazione con Cielinterra (rassegna diretta da Francesca Olga Cocchi).

Restando in ambito musicale si segnala il gradito ritorno dei RING MUSICALI, due serate dedicate alle giovani band che vorranno cimentarsi in un contest musicale su un palco importante come quello del Teatro delle Ali, con premi ancora più incentivanti. Un’altra iniziativa che sta crescendo negli anni e che persegue nel suo intento di avvicinare le giovani generazioni al teatro con opportunità di crescita e visibilità.

Torna anche il teatro per ragazzi, con la rassegna PORTAMI A TEATRO, che prevede sei spettacoli imperdibili (uno più della passata edizione) che coinvolgeranno i piccoli spettatori con effetti speciali. Si partirà con l’Omino della Pioggia di Michele Cafaggi, uno spettacolo di bolle di sapone, per proseguire con i Cappuccetti matti del Pandemonium Teatro, nella riscrittura giocosa di una delle fiabe più famose di tutti i tempi; con la comicità non verbale e esilarante di Ambaradan Teatro alle prese con un energico Rockquiem; con Moztri! Inno all’infanzia dei sempre divertentissimi e poetici Luna e Gnac Teatro; con gli Ortaggi all’arrembaggio! della Compagnia Filodirame, che porterà Capitan Sputacchio e i suoi pirati sull’isola di Verdurandia, dove ci si accorgerà che la verdura, quando la coltivi, è persino buona da mangiare; per concludere la Stagione con Il Re Pescatore dei Fratelli Merendoni, una favola delicata e divertente sul tempo, custode di sogni e dei desideri più segreti.

E per gli spettatori più piccoli le novità non finiscono qui: dopo il successo dell’ultima Stagione il Teatro delle Ali ha deciso di ampliare la propria PROPOSTA LABORATORIALE con un vero e proprio ciclo di quattro appuntamenti nel corso dei quali bambini e ragazzi, divisi per fasce d’età, potranno scoprire ed apprendere i segreti del circo e del teatro, salire sul palco e trasformarsi in piccoli attori. Un’introduzione a giocoleria, equilibrismo, acrobalance e clownerie a cura di Ambaradan Teatro.

Divertimento e acrobazie rocambolesche saranno anche tra gli ingredienti principali di CIRCOMERAVIGLIA, la sezione di Circo Contemporaneo del Teatro delle Ali, con due spettacoli per bambini anche molto, molto grandi: Capucine di Milo&Olivia, la divertente storia di una donna bloccata in aeroporto per un bagaglio troppo grande e che saprà risolvere l’inghippo senza rinunciare alle cose indispensabili della sua vita; e Xstream di blucinQue, un lavoro su disequilibrio estremo e flusso continuo che vedrà quattro performer, accompagnati da musica live, in balia tra musica, teatro, danza e circo, sospesi tra sogno e realtà, un vero e proprio spettacolo sull’essere acrobati.

Sempre in dialogo col territorio, inoltre, il Teatro delle Ali presenta gli appuntamenti denominati LE CULTURE DELLA VALLE, un percorso nato lo scorso anno per riconoscere l’importanza della cultura popolare. Una sezione che si potrebbe arricchire durante la stagione, e che rivela la necessità delle comunità di riappropriarsi delle proprie radici: la Compagnia Semiseria di Mezzarro metterà in scena La principessa del quarantì, una divertente commedia di fraintendimenti e malintesi, mentre i Bacalà de Astre proporranno La creanha – La buona educazione, spettacolo teatral-musicale che rende omaggio al passato contadino della Valle Camonica.

Torna anche l’appuntamento con il bel canto e l’Associazione Amici della Lirica, con la stagione SULLE ALI DELLA LIRICA, un viaggio tra opera e operetta con i grandi classici della musica lirica raccontati in due spettacoli: Cin-Ci-Là, operetta in due atti di C. Lombardo e V. Ranzato e Il Matrimonio Segreto, dramma giocoso in due atti di D. Cimarosa.

Torneranno poi gli OPEN ACADEMY DAYS, ma nel 2018 avranno una formulazione diversa rispetto a quella a cui siamo abituati, una veste quasi rivoluzionaria che vi racconteremo a tempo debito. Ma che ancora una volta sarà lo specchio fedele della competenza dei docenti dell’Accademia Arte e Vita, della soddisfazione dei loro alunni e della serietà della proposta formativa.

Anche quest’anno il Teatro delle Ali si avvarrà del sistema di biglietteria di Vivaticket per permettere l’acquisto online (con un piccolo diritto di prevendita) dei biglietti degli spettacoli facenti capo alle stagioni di prosa IN TOURNÉE, di musica ALL MUSIC, e di circo contemporaneo CIRCOMERAVIGLIA.

La campagna abbonamenti – che riguarda le stagioni In Tournée e Portami a Teatro –  partirà ufficialmente sabato 7 ottobre per il Rinnovo abbonamenti dei vecchi abbonati, che anche quest’anno avranno la possibilità di mantenere il proprio posto al Teatro delle Ali, e continuerà a partire da martedì 17 ottobre per la Sottoscrizione di nuovi abbonamenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136