Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


“Borno sono anch’io”, una famiglia per coinvolgere ed educare

domenica, 17 marzo 2019

Borno – A Borno c’è una nuova famiglia. È quella pensata dal Comune per coinvolgere i cittadini in una storia che potrà essere divertente ed educativa allo stesso tempo. Su Facebook la presentazione ufficiale, ma l’idea è quella di farla diventare una famiglia amica anche di bornesi e turisti che hanno poco a che fare con i social e dei più piccoli. “Lo spunto arriva dalla voglia di scoprire il nostro paese, i suoi pregi e i suoi diffetti, le oppurtunità che offre e le difficoltà che ha – ha detto il vicesindaco Betty Cominotti -, ma anche di imparare a capire cosa può renderlo un paese migliore, per noi che lo viviamo tutti i giorni e per gli altri”. Così la famiglia felice che vive a Borno dove è nata, lavora e si impegna in paese verrà utilizzata per costruire una vera e propria storia per toccare i temi cari a questa amministrazione: il rispetto ambientale, il senso civico e quello di comunità, il volontariato. “Borno sono anch’io” lo slogan dell’iniziativa con cui “scopriremo come, con piccole azioni quotidiane, ognuno può contribuire a migliorare il nostro paese. Certe volte basta poco e quel poco, fatto da più persone può diventare qualcosa di grande per un territorio che è bello e fragile allo stesso tempo”.

Il successo raccolto al lancio su Facebook è un primo passo, “il secondo – chiude Cominotti – è in corso ed è la presentazione di tutti i personaggi: mamma, papà, figli, nonni e il cagnolino che è parte integrante della famiglia. Fatto questo partiremo con la sensibilizzazione e crediamo che su questo fronte anche i social possano fare molto”. Il progetto non resterà però sul monitor di un pc ma una volta raccolto un po’ di materiale sarà pubblicato in una brochure che ognuno potrà tenere a casa per coinvolgere i più piccoli e per ripassare i concetti fondamentali di tanto in tanto. Il motto dell’amministrazione #stiamocambiandoinsieme tocca anche questo insolito modo di arrivare ai cittadini e far loro capire che ognuno può fare la sua parte per migliorare il paese che amiamo tanto.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136