QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Bonifica dei sistemi idrici, fondi della Regione anche al Consorzio del Chiese

domenica, 29 dicembre 2013

Valle Chiese –  ”Con uno stanziamento di tre milioni di euro, la Regione Lombardia ha  assegnato un ulteriore contributo al sistema delle bonifiche, che con un lavoro secolare e spesso poco riconosciuto continua a regolare il flusso delle acque sul territorio lombardo”. Lo ha detto l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo Viviana Beccalossi, annunciando il finanziamento di sei progetti nei comprensori di bonifica. I fondi sono stati ottenuti in base a economie sui progetti finanziati nel 2009 all’interno della misura 125A del Programma di Sviluppo rurale, con la quale erano già stati stanziati circa 5,7 milioni di euro, permettendo quindi ampliare il numero degli interventi.

PROTEZIONE DEL TERRITORIOLago_Iseo_Peschiera_Maraglio_1_Ph._Assolato
“I manufatti e le strutture di bonifica – ha proseguito Viviana Beccalossi – proteggono il territorio da oltre mille anni, assolvendo a un doppio compito: portare l’acqua e levare l’acqua. Nel primo caso, senza i canali di irrigazione non avremmo la nostra agricoltura da primato, le produzioni di pregio, ma neanche l’ambiente e il paesaggio che caratterizzano la nostra pianura. Nel secondo caso e a differenza di tante realtà costrette a fare i conti con la scarsità di questa risorsa, da noi il lavoro costante della bonifica permette al cremonese, al mantovano, al lodigiano, al basso pavese e ad altri territori di non essere periodicamente sommersi, grazie a una rete di impianti e canali capaci di portare via l’acqua in eccesso”.

PROGETTI FINANZIATI
Nel Bresciano il progetto più importante di bonifica è stato assegnano al Consorzio Chiese vanno infine 688.000 euro per la messa in sicurezza del canale Schiannini a Bedizzole e Calcinato. “Il sistema di bonifica lombardo - ha concluso Viviana Beccalossi- conta oggi su 24 impianti di bonifica, 58 grandi impianti irrigui, 4 grandi impianti misti, per quasi 20mila chilometri di canali in gestione ai Consorzi, passati recentemente da 20 a 12 nell’ambito di una grande operazione di semplificazione amministrativa. Con questo ulteriore provvedimento Regione Lombardia continua concretamente  a riconoscerne l’importanza”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136