QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Bolzano: via libera al piano TAS sulla banda larga

martedì, 15 dicembre 2015

Bolzano – Un finanziamento di 1,8 milioni milioni al piano RAS sulla banda larga. Prosegue il progetto della Giunta provinciale di Bolzano ampliare e potenziare la rete a banda larga in Alto Adige. Per completare il programma relativo ai lavori previsti nel 2015-2016, l’esecutivo ha approvato un finanziamento di 1,8 milioni di euro per gli interventi affidati alla RAS sul territorio.banda larga 1

Banda larga e internet veloce, un settore considerato strategico dalla Giunta provinciale.

Creare una rete unica, aperta, capillare e pubblica, in grado di portare collegamenti internet ad alta velocità a imprese e famiglie altoatesine: è l’obiettivo dichiarato della Giunta provinciale in tema di tecnologia banda larga, settore nel quale si continua ad investire su tutto il territorio. Lungo questa direttrice si muove il programma 2015-2016 elaborato dalla RAS con investimenti per completare la rete telematica, alcuni tratti di rete a collegamento della dorsale principale e collegare con la fibra ottica i ripetitori RAS. Oggi la Giunta ha approvato un finanziamento aggiuntivo di 1,8 milioni di euro per lavori urgenti per la costruzione di POP e il completamento di altre connessioni della rete a banda larga.

“La banda larga è un’infrastruttura fondamentale per la competitività – sottolinea il presidente Arno Kompatscher – ed è assolutamente necessario portare accessi web ad alta velocità anche nelle zone più periferiche dell’Alto Adige. L’Europa punta a garantire entro il 2020 collegamenti internet ad alta velocità (minimo 30 Mbit/s) al 50% della popolazione, mentre l’Italia nei prossimi 5 anni conta di portare a termine l’ambizioso obiettivo di offrire all’85% della popolazione accessi web a 100 Mbit/s.”

Questi traguardi sono contenuti anche nell’agenda “Alto Adige digitale 2020″, la strategia provinciale che ruota attorno a tre pilastri, ricorda l’assessora all’IT Waltraud Deeg: sfruttare al massimo le sinergie nello sviluppo infrastrutturale, utilizzare un mix di tecnologie a banda larga, offrire concrete misure di sostegno con un occhio di riguardo ai Comuni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136