Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Bolzano: l’assessore Schuler ha creato un consiglio di esperti in agricoltura

sabato, 14 luglio 2018

Bolzano - L’assessore all’agricoltura della Provincia di Bolzano, Arnold Schuler ha creato un consiglio di esperti indipendenti che avrà un ruolo di consulenza nelle questioni relative all’agricoltura. “Questo nuovo Consiglio scientifico per l’agricoltura e l’ambiente – sottolinea l’assessore Arnold Schuler – avrà il compito di indicare gli obiettivi futuri dell’agricoltura altoatesina”.

alpeggi montagna

Grazie al Centro sperimentale di Laimburg e ad altre strutture di ricerca operative a livello provinciale, come ad esempio la Libera Università di Bolzano e l’EURAC, l’assessore può già contare su numerosi esperti scientifici grazie ai quali potrà affrontare e valutare gli sviluppi delle strategie future nel settore dell’agricoltura. Per ampliare questa gamma di consulenze da agosto verrà costituito, per iniziativa dell’assessore, il nuovo Consiglio scientifico per l’agricoltura e lo sviluppo rurale.

Il nuovo Consiglio sarà composto da Ulrike Tappeiner di Eurac Research, Matthias Gauly, della LUB, Hiltrud Nieberg, dell’Istituto di ricerca tedesco federale per l’ambito rurale, il bosco e la pesca di Braunschweig, Georg Friedrich Backhaus dell’Istituto Julius-Kühn per l’agraria ed Alois Heißenhuber dell’Università tecnica di Monaco.

Tra i compiti del Consiglio vi sono la valutazione degli sviluppi attuali e futuri dell’agricoltura in Alto Adige e l’elaborazione di proposte per l’ulteriore sviluppo di un’agricoltura sostenibile. Non sono previsti gettoni di presenza per i componenti del Consiglio.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136